• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Il 17 aprile prendi un impegno con la solidarietà: dona il sangue!

MONTEROTONDO: Il 17 aprile prendi un impegno con la solidarietà: dona il sangue!

In occasione della tradizionale Festa di Primavera promossa dal Comune di Monterotondo ed
organizzata insieme a varie associazioni locali, i Volontari della Croce Rossa Italiana di Monterotondo
invitano tutti i partecipanti alla manifestazione ad aderire alla raccolta sangue organizzata per
l’occasione. In collaborazione  con  il  centro  trasfusionale  dell’Ospedale S.Filippo Neri, struttura di riferimento anche per l’Ospedale S.Andrea, sarà infatti installata una tenda nell’area della festa di Primavera dove, in una cornice di certo insolita per una donazione quale il Bosco di Gattaceca, sarà possibile donare il sangue dimostrando così sensibilità ed attenzione nei confronti della donazione.
Il Lazio è una regione in continua e costante emergenza per quello che riguarda la disponibilità di
sangue ed è per questo motivo che i Volontari CRI, con questa iniziativa, vogliono sensibilizzare tutte le persone in buono stato di salute a donare il sangue.
Per partecipare alla donazione basta essere in buono stato di salute generale, avere più di 18 anni e
pesare almeno 50 kg. Ci sono poi una serie di condizioni da  rispettare  in  termini di abitudini alimentari e personali, interventi pregressi, patologie o altro che in alcuni casi possono comportare una non idoneità, temporanea o permanente, a poter donare. I candidati donatori sosterranno comunque un colloqui privato e riservato con un medico trasfusionista per verificare l’effettiva rispondenza ai requisiti previsti. “Donare il sangue è uno degli atti di altruismo più forti che ci siano”, dichiara il Dott. Paride Ferrazza, Commissario del Comitato Locale CRI di Tivoli da cui dipendono i Volontari della Croce Rossa italiana di Monterotondo “ed il nostro auspicio è che con questa iniziativa e con altre che verranno organizzate in futuro a Monterotondo si possa contrastare la cronica carenza di sangue nel Lazio”.
Un  invito particolare a partecipare alla donazione è rivolto ai più giovani che spesso e volentieri, pur
essendo generalmente in ottima forma e non avendo problemi di salute tipici degli adulti (colesterolo,
ipertensione, ecc) non donano semplicemente perché nessuno li ha mai coinvolti o, ancora, per paura
dell’ago o di poter contrarre qualche malattia, quando la donazione del sangue è un atto assolutamente
sicuro che si svolge utilizzando solo ed esclusivamente materiale sterile monouso. La donazione del
sangue tra i giovani rientra tra l’altro nel programma CLUB 25 sviluppato ormai a livello internazionale
proprio per sensibilizzare i giovani nei confronti di uno stile di vita sano e della consapevolezza nei
confronti dell’importanza della donazione.
Ma non è tutto! Donare il sangue consente inoltre di tenere costantemente sotto controllo il proprio stato di salute perché, dopo circa 20 giorni dalla donazione, si ricevono a casa  gratuitamente  le  analisi  di laboratorio che vengono fatte al sangue raccolto prima che questo sia poi indirizzato verso i riceventi.
Per effettuare la donazione è necessario presentarsi a digiuno. E’ consentito prendere un thè, un caffè o un succo di frutta ma è assolutamente vietato consumare latte o cibi solidi prima della donazione. A
seguire sarà offerto ai donatori un ristoro offerto dai Volontari della Croce Rossa Italiana di
Monterotondo.
Ulteriori informazioni ed i requisiti specifici per la donazione sono sulla pagina facebook dei Volontari della Croce Rossa Italiana di Monterotondo www.facebook.com/crimonterotondo

In occasione della tradizionale Festa di Primavera promossa dal Comune di Monterotondo ed organizzata insieme a varie associazioni locali, i Volontari della Croce Rossa Italiana di Monterotondo invitano tutti i partecipanti alla manifestazione ad aderire alla raccolta sangue organizzata per l’occasione. In collaborazione  con  il  centro  trasfusionale  dell’Ospedale S.Filippo Neri, struttura di riferimento anche per l’Ospedale S.Andrea, sarà infatti installata una tenda nell’area della festa di Primavera dove, in una cornice di certo insolita per una donazione quale il Bosco di Gattaceca, sarà possibile donare il sangue dimostrando così sensibilità ed attenzione nei confronti della donazione.

Il Lazio è una regione in continua e costante emergenza per quello che riguarda la disponibilità di sangue ed è per questo motivo che i Volontari CRI, con questa iniziativa, vogliono sensibilizzare tutte le persone in buono stato di salute a donare il sangue. Per partecipare alla donazione basta essere in buono stato di salute generale, avere più di 18 anni e pesare almeno 50 kg. Ci sono poi una serie di condizioni da  rispettare  in  termini di abitudini alimentari e personali, interventi pregressi, patologie o altro che in alcuni casi possono comportare una non idoneità, temporanea o permanente, a poter donare. I candidati donatori sosterranno comunque un colloqui privato e riservato con un medico trasfusionista per verificare l’effettiva rispondenza ai requisiti previsti. “Donare il sangue è uno degli atti di altruismo più forti che ci siano”, dichiara il Dott. Paride Ferrazza, Commissario del Comitato Locale CRI di Tivoli da cui dipendono i Volontari della Croce Rossa italiana di Monterotondo “ed il nostro auspicio è che con questa iniziativa e con altre che verranno organizzate in futuro a Monterotondo si possa contrastare la cronica carenza di sangue nel Lazio”.

Un  invito particolare a partecipare alla donazione è rivolto ai più giovani che spesso e volentieri, pur essendo generalmente in ottima forma e non avendo problemi di salute tipici degli adulti (colesterolo, ipertensione, ecc) non donano semplicemente perché nessuno li ha mai coinvolti o, ancora, per paura dell’ago o di poter contrarre qualche malattia, quando la donazione del sangue è un atto assolutamente sicuro che si svolge utilizzando solo ed esclusivamente materiale sterile monouso. La donazione del sangue tra i giovani rientra tra l’altro nel programma CLUB 25 sviluppato ormai a livello internazionale proprio per sensibilizzare i giovani nei confronti di uno stile di vita sano e della consapevolezza nei confronti dell’importanza della donazione.

Ma non è tutto! Donare il sangue consente inoltre di tenere costantemente sotto controllo il proprio stato di salute perché, dopo circa 20 giorni dalla donazione, si ricevono a casa  gratuitamente  le  analisi  di laboratorio che vengono fatte al sangue raccolto prima che questo sia poi indirizzato verso i riceventi.Per effettuare la donazione è necessario presentarsi a digiuno. E’ consentito prendere un thè, un caffè o un succo di frutta ma è assolutamente vietato consumare latte o cibi solidi prima della donazione. A seguire sarà offerto ai donatori un ristoro offerto dai Volontari della Croce Rossa Italiana di Monterotondo.

Ulteriori informazioni ed i requisiti specifici per la donazione sono sulla pagina facebook dei Volontari della Croce Rossa Italiana di Monterotondo www.facebook.com/crimonterotondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *