• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / CASTELNUOVO DI PORTO: Nomadi a Castelnuovo: il Sindaco si dimette

CASTELNUOVO DI PORTO: Nomadi a Castelnuovo: il Sindaco si dimette

Le proteste, le manifestazioni, le petizioni, non sono servite a niente: i nomadi allontanati da Roma saranno infatti trasferiti al CARA di Castelnuovo di Porto. L’idea del sindaco capitolino Gianni Alemanno non piace però al sindaco (anche lui del Pdl) di Casteluovo, che oggi deciso di dimettersi. “Dopo le manifestazioni spontanee dei cittadini di Castelnuovo di Porto dei giorni scorsi, sulla questione dei nomadi e il loro trasferimento dal territorio di Roma Capitale al centro Cara, Fabio Stefoni, sindaco di Castelnuovo di Porto e consigliere provinciale del Pdl, a seguito dell’incontro del 7 aprile u.s. con il commissario per l’emergenza nomadi, il Prefetto di Roma, ha deciso di rimettere il proprio mandato di sindaco nelle mani del Presidente del Consiglio del Comune di Castelnuovo di Porto”. Questo si legge in una nota del Pdl della Provincia di Roma.
“Sono rimaste totalmente inascoltate le istanze dei sindaci – scrive il sindaco in una nota – e considerati lesi i principi di autonomia riconosciuti dalla Costituzione agli enti locali e ai sindaci che hanno l’obbligo di tutelare il territorio, la sicurezza dei cittadini, la loro identità e la loro qualità della vita, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni. È sicuramente una presa di posizione eclatante in attesa di un segnale di dialogo da parte del Commissario, il Prefetto di Roma”.

Le proteste, le manifestazioni, le petizioni, non sono servite a niente: i nomadi allontanati da Roma saranno infatti trasferiti al CARA di Castelnuovo di Porto. L’idea del sindaco capitolino Gianni Alemanno non piace però al sindaco (anche lui del Pdl) di Casteluovo, che oggi deciso di dimettersi. “Dopo le manifestazioni spontanee dei cittadini di Castelnuovo di Porto dei giorni scorsi, sulla questione dei nomadi e il loro trasferimento dal territorio di Roma Capitale al centro Cara, Fabio Stefoni, sindaco di Castelnuovo di Porto e consigliere provinciale del Pdl, a seguito dell’incontro del 7 aprile u.s. con il commissario per l’emergenza nomadi, il Prefetto di Roma, ha deciso di rimettere il proprio mandato di sindaco nelle mani del Presidente del Consiglio del Comune di Castelnuovo di Porto”. Questo si legge in una nota del Pdl della Provincia di Roma.

“Sono rimaste totalmente inascoltate le istanze dei sindaci – scrive il sindaco in una nota – e considerati lesi i principi di autonomia riconosciuti dalla Costituzione agli enti locali e ai sindaci che hanno l’obbligo di tutelare il territorio, la sicurezza dei cittadini, la loro identità e la loro qualità della vita, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni. È sicuramente una presa di posizione eclatante in attesa di un segnale di dialogo da parte del Commissario, il Prefetto di Roma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *