• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MENTANA: Intervista con Alex Parravano, con “Albero Padre” alla conquista delle classifiche musicali

MENTANA: Intervista con Alex Parravano, con “Albero Padre” alla conquista delle classifiche musicali

A 17 anni scrive testo e musica della sua prima canzone: Notte d’amore, a cui seguiranno altri 30 brani inediti. Alle spalle, quattro anni di Italia1 (Sarabanda con Enrico Papi) in veste di attore e cantante; un anno di Telestudio (Il salotto magico); un anno a STUDIOUNO con Germano Basile; quattro anni di live su diversi palchi italiani e un mini tour in Germania. Ma non è finita: Alex Parravano, classe ’75, partecipa anche al film “Operazione Rosmarino” con Anna Falchi e Marco Della Noce. Dopo uno stop di riflessione, si riaccende la sua grande passione per la musica e pubblica il 15 Ottobre 2010 il suo primo singolo “Albero Padre”, canzone scritta diversi anni prima, disponibile su Itunes, Mondadori Shop e molti altri stores digitali.
Quando ti sei  avvicinato alla musica?
Sarà un luogo comune ma credo di esserci nato con questa passione, tanto da non ricordare mai un giorno della mia vita senza viverlo con un istinto musicale. Ho iniziato a credere che fosse più di una semplice passione quando poco più che ragazzino ho scritto la mia prima canzone; qualcosa stava cambiando!
Quali sono le tue influenze?
Per fortuna godo di ottima salute! 😉 Scherzo. Sono cresciuto con la musica italiana d’autore come Fossati; Venditti e Baglioni per poi ritrovarmi immerso nel Pop Americano e Inglese ed ancora, innamorarmi del swing di Frank Sinatra fino a cantarlo tutt’oggi, infatti nel progetto dell’LP “Volto Pagina” che uscirà in primavera inoltrata stò pensando di inserire una cover della mitica I’ve got you under my skin rivisitata dal mio arrangiatore.
Il percorso che hai compiuto prima di arrivare a questo EP?
Lungo, senza dubbio! Ma deve essere così. La famosa gavetta, quella, non si completa mai e vuoi o non vuoi, finisci sempre per ritrovarti ad un punto di partenza.
Quanto è difficile per un esordiente “sfondare” in questo ambiente?
E’ dura, durissima; specialmente per via del fatto che la crisi ha investito pesantemente il mercato discografico incrementando gli acquisti illegali non solo di canzoni. Al di la di innumerevoli discorsi che potremmo intrecciare sul problema, non sono convinto che il difficile sia arrivare quanto mantenere il “famoso” successo. Sottolineo però il fatto che un successo è fatto di riscontri personali ed emotivi e se una persona che non conosco acquista “legalmente” il mio cd e si complimenta del prodotto, a quel punto “IO” parlo di successo; insomma, dove stà scritto che sei forte solo se canti a X-Factor o a Sanremo?
Parlaci del tuo Ep e delle canzoni che lo contengono
Ci troviamo ancora in una fase esplorativa dove si rileggono anche mie vecchie composizioni per tirarne fuori il meglio. Figuriamoci che Albero Padre, il mio primo singolo, l’ho scritta più di 10 anni fa. L’EP contiene il brano Anima e la versione RMX di Albero Padre ma anche quest’ultimo lavoro vestirà nuovi arrangiamenti nel cd “Volto pagina” che sarà in uscita Europea in primavera inoltrata con 8 brani inediti. La soddisfazione più grande è vedere i risultati che questi primi lavori stanno ottenendo all’estero e per lo più in Spagna. Mi potrei dilungare ore nel raccontarvi i contenuti delle mie composizioni dove sono autore di testi e musiche, ma io canto la vita della gente e lascio ad ognuno la sua interpretazione.
E’ stato difficile trovare una casa discografica?
Credo che oramai sia fuori luogo parlare di case discografiche in quanto i produttori indipendenti, spesso, non hanno la forza economica per investire di tasca loro mentre le grandi Major hanno dirottato a pieno tutte le loro forze sugli artisti affermati e per lo più stranieri. Io mi trovo nel mezzo, tra l’incudine ed il martello e devo essere bravo a mantenere l’equilibrio… Devo molto a tutti coloro mi hanno sempre sostenuto e a chi da poco lo sta facendo con energia. Ringrazio la mia compagna Luisa che cura l’ufficio stampa e le PR compreso la gestione di tutti i miei siti e ultima ma non ultima, la MUIR Production che si è impegnata personalmente alla realizzazione del mio primo video ufficiale organizzando anche un tour radiofonico e televisivo.
Dove e quando lo promuoverai?
Per ora si stà lavorando molto e bene con Internet ma già dai primi di Marzo partirà il tour radiofonico, proprio da Radio Raiuno nel programma Notturno Italiano e Televisivo con ben 20 tv italiane regionali fino a copertura nazionale per la programmazione del video. Il CD sarà acquistabile oltre che su Itunes, anche tramite il sito ufficiale (per ora in costruzione) www.alexparravano.it attraverso una scheda da compilare e inviare per email per poi ricevere a casa il prodotto pagandolo in contrassegno.
Il tuo rapporto con i live?
E’ la linfa vitale di ogni artista. Non si può fare musica senza esprimerla davvero e dal vivo e il miglior specchio della propria anima artistica è il pubblico che hai davanti, fossero 100 o 100.000 persone non conta. Fare musica, cantare se stessi, comunicare emozioni… niente più.
L’appoggio dei fan quanto conta per un musicista?
Coloro i quali decidono di sostenerti e acquistare i tuoi lavori, nello stesso momento hanno deciso chi sei e chi sarai. I fan hanno in mano la carriera di un artista ma allo stesso tempo un metro di giudizio per capire fin dove egli arriva con ciò che scrive e canta e la destinazione più importante è il cuore della gente! Per chi volesse seguire tutta la mia avventura in tempo reale, può collegarsi su Facebook dove esiste un profilo, un gruppo e soprattutto una Pagina ufficiale “Alex Parravano”. Lì è possibile entrare in contatto direttamente con me, ricevere sempre gli aggiornamenti, visualizzare foto e video e tutte le uscite discografiche. Esiste anche una pagina ufficiale su Myspace, su Youtube ed ovviamente il sito ufficiale www.alexparravano.it che entro metà Marzo sarà attivo al 100%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *