• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Buttafuori si vendicano delle offese ricevute durante la serata e massacrano di botte due romeni: arrestati

MONTEROTONDO: Buttafuori si vendicano delle offese ricevute durante la serata e massacrano di botte due romeni: arrestati

Avevano ricevuto alcune offese da parte di due cittadini romeni di 24 e 29 anni e la cosa non gli è andata giù. Così due addetti alla sicurezza di un locale notturno, a fine serata, hanno atteso che la folla si diradasse per individuare i ragazzi “molesti” e dargli una bella lezione.
I buttafuori, un 33enne di Terni e un 31enne di Genzano di Roma, entrambi con precedenti, hanno aggredito i due romeni fuori dal locale con calci, pugni e bastonate, scagliate con tale violenza da lasciarli a terra in pochi istanti gravemente feriti.
Una ragazza che faceva parte della stessa comitiva delle vittime ha immediatamente avvisato i Carabinieri che, giunti sul posto, hanno soccorso i feriti e arrestato i due buttafuori con l’accusa di concorso in lesioni personali aggravate. I due stranieri, trasportati all’ospedale di Monterotondo, sono stati medicati e dimessi con 15 e 30 giorni di prognosi.
I medici del pronto soccorso hanno diagnosticato ad entrambi fratture, traumi cranici e ferite multiple al corpo e al viso. Ad avere la peggio, però, è stato il 24enne che dovrà sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico per ricomporre le ossa nasali. Gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

Avevano ricevuto alcune offese da parte di due cittadini romeni di 24 e 29 anni e la cosa non gli è andata giù. Così due addetti alla sicurezza di un locale notturno, a fine serata, hanno atteso che la folla si diradasse per individuare i ragazzi “molesti” e dargli una bella lezione. I buttafuori, un 33enne di Terni e un 31enne di Genzano di Roma, entrambi con precedenti, hanno aggredito i due romeni fuori dal locale con calci, pugni e bastonate, scagliate con tale violenza da lasciarli a terra in pochi istanti gravemente feriti.

Una ragazza che faceva parte della stessa comitiva delle vittime ha immediatamente avvisato i Carabinieri che, giunti sul posto, hanno soccorso i feriti e arrestato i due buttafuori con l’accusa di concorso in lesioni personali aggravate. I due stranieri, trasportati all’ospedale di Monterotondo, sono stati medicati e dimessi con 15 e 30 giorni di prognosi.

I medici del pronto soccorso hanno diagnosticato ad entrambi fratture, traumi cranici e ferite multiple al corpo e al viso. Ad avere la peggio, però, è stato il 24enne che dovrà sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico per ricomporre le ossa nasali. Gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *