• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / GUIDONIA: Il silenzio del Sindaco

GUIDONIA: Il silenzio del Sindaco

In riferimento alla lettera precedentemente pubblicata qui, il lettore così prosegue con la sua “odissea”: Gent.le sig. Sindaco, le scrivo poiche’ dopo la mia qui sotto non ho avuto nenache il beneficio di una risposta se pur negativa. questo e’ l’emblema di come un cittadino viene trattato dalle istituzioni alle quali si rivolge e alle quali Voi dareste voce, dicendo di inviare segnalazione e qualsiasi cosa al vostro sito di posta, che a quanto pare sia spento o non così produttivo o volenteroso  da rispondere. dove dovro’ difendermi ed e’ questo che faro’, qualcuno al mio posto forse sara’ piu’ esaustivo e meno comprensivo. ho deciso di invare questa mail anche alla provincia per far conoscere tale situazione. per il mio conto provvedero’ ad inoltare la comunicazione anche all’associazione consumatori.tra l’altro guarda caso oggi, a distanza di 15 giorni la sua e-mail sindaco@guidonia.org  del sito istituzionale non risulta piu’ valida. sono proprio sfortunato!!!!!!

E poi ancora pochi giorni dopo:

Gent.le Comandante Vigili Urbani di Guidonia Montecelio Marco Alia, sono stato contattato da Linea Amica per avere una risposta per quanto sotto e gentilmente mi hanno fornito il suo indirizzo di posta elettronica. Sono arrivato a questo poiche’ cio’ che ritengo di aver subito e’ un torto bello e buono e pertanto Le invio quanto sotto. Se avessi l’opportunita’ di essere ascoltato da lei,le confermerei quanto descritto , e soprattutto anche lei capirebbe che ha a che fare con una persona normalissima , che lavora tutti i giorni come Lei e che quello che gli e’ capitato e’ brutto . io non voglio ne vendette ne ritorsioni per chi lavora come me e di cui ho il massimo rispetto, ma non voglio pagare per un errore non fatto e per un errata valutazione del suo dipendente, che come le ripeto non ha riportato fedelmente la verita, ed ha omesso cose che potrebbero far vedere la mia posizione nei confronti della legge di cui voi siete tutori, diversa da quella descritta.posso anche dirvi che nel verbale c’e’ anche un errore matematico di trascrizione, ma questo non  e’influente ai fini della storia stessa.  Consapevole e responsabile delle mie azioni , che tutelero’ in tutte le sedi, ivi compreso il ricorso a tale violazione, Le confermo la mia disponibilita’ad essere ascoltato d a Lei , per spiegarle tutto e se non bastasse la conferma delle persone che erano in auto con me.

Distinti saluti

Mail firmata

Gent.le sig. Sindaco, le scrivo poiche’ dopo la mia qui sotto non ho avuto nenache il beneficio di una risposta se pur negativa. questo e’ l’emblema di come un cittadino viene trattato dalle istituzioni alle quali si rivolge e alle quali Voi dareste voce, dicendo di inviare segnalazione e qualsiasi cosa al vostro sito di posta, che a quanto pare sia spento o non così produttivo o volenteroso  da rispondere. dove dovro’ difendermi ed e’ questo che faro’, qualcuno al mio posto forse sara’ piu’ esaustivo e meno comprensivo. ho deciso di invare questa mail anche alla provincia per far conoscere tale situazione. per il mio conto provvedero’ ad inoltare la comunicazione anche all’associazione consumatori.tra l’altro guarda caso oggi, a distanza di 15 giorni la sua e-mail sindaco@guidonia.org  del sito istituzionale non risulta piu’ valida. sono proprio sfortunato!!!!!!
E poi ancora pochi giorni dopo:
sono stato contattato da Linea Amica per avere una risposta per quanto sotto e gentilmente mi hanno fornito il suo indirizzo di posta elettronica.
Sono arrivato a questo poiche’ cio’ che ritengo di aver subito e’ un torto bello e buono e pertanto Le invio quanto sotto.
Se avessi l’opportunita’ di essere ascoltato da lei,le confermerei quanto descritto , e soprattutto anche lei capirebbe che ha a che fare con una persona normalissima , che lavora tutti i giorni come Lei e che quello che gli e’ capitato e’ brutto . io non voglio ne vendette ne ritorsioni per chi lavora come me e di cui ho il massimo rispetto, ma non voglio pagare per un errore non fatto e per un errata valutazione del suo dipendente, che come le ripeto non ha riportato fedelmente la verita, ed ha omesso cose che potrebbero far vedere la mia posizione nei confronti della legge di cui voi siete tutori, diversa da quella descritta.posso anche dirvi che nel verbale c’e’ anche un errore matematico di trascrizione, ma questo non  e’influente ai fini della storia stessa.  Consapevole e responsabile delle mie azioni , che tutelero’ in tutte le sedi, ivi compreso il ricorso a tale violazione, Le confermo la mia disponibilita’ad essere ascoltato d a Lei , per spiegarle tutto e se non bastasse la conferma delle persone che erano in auto con me.
Distinti saluti
Mail firmata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *