• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / MONTEROTONDO: Scandalo debiti stadio comunale, “vogliamo Moggi”

MONTEROTONDO: Scandalo debiti stadio comunale, “vogliamo Moggi”

 

I nostri amministratori locali hanno un pessimo vizio: quello di portare all’attenzione del Consiglio comunale le delibere più scottanti proprio in concomitanza di quei periodi in cui l’opinione pubblica è meno attenta. In un Consiglio svoltosi nel periodo natalizio, la giunta Alessandri ha proposto una delibera che in un altro periodo avrebbe generato un terremoto politico. Di cosa si tratta? Diciamo che è una lunga storia, ma vale la pena raccontarla seppur sommariamente…
Era il 5 aprile del 2004, quando l’allora giunta guidata da Lupi presentò al Consiglio comunale il progetto di rendere il Comune di Monterotondo fideiussore della Polisportiva Monterotondo Calcio srl (una società privata) verso l’Istituto per il Credito Sportivo, una banca che eroga crediti a società sportive.
Il Consiglio approvò con delibera n.38, e la Polisportiva poté ottenere un prestito di 1.367.520,00 euro di cui il Comune si fece garante. Il Monterotondo Calcio non è riuscito a onorare il debito, e ad oggi l’esposizione debitoria complessiva ammonta a 1.269.855,92 di euro, mentre gli interessi di mora a 14.141,96 euro. La banca è intenzionata a rifarsi sulle casse comunali, quelle provenienti dalle tasse dei cittadini. La Giunta comunale, per pulirsi la coscienza, ha sottoposto al Consiglio una nuova delibera nella quale si chiede di rinnovare il sostegno a questa scellerata decisione.
«Condanniamo fermamente questa scelta» dichiara Sabrina Gorini, presidente di Azione Giovani Monterotondo «non è ammissibile che si disponga con questa superficialità dei soldi pubblici, e che gli affidamenti delle strutture sportive siano condotti in mancanza della necessaria trasparenza e concorrenza».
Proprio per sottolineare la mancanza di responsabilità istituzionale e il disprezzo per le norme di trasparenza, concorrenza e corretta gestione del patrimonio pubblico, Azione Giovani Monterotondo ha provocatoriamente proposto alla Giunta Alessandri l’ingaggio di Luciano Moggi quale delegato alle politiche sportive e curatore della vicenda inerente la Polisportiva Monterotondo Calcio.

I nostri amministratori locali hanno un pessimo vizio: quello di portare all’attenzione del Consiglio comunale le delibere più scottanti proprio in concomitanza di quei periodi in cui l’opinione pubblica è meno attenta. In un Consiglio svoltosi nel periodo natalizio, la giunta Alessandri ha proposto una delibera che in un altro periodo avrebbe generato un terremoto politico. Di cosa si tratta? Diciamo che è una lunga storia, ma vale la pena raccontarla seppur sommariamente…

Era il 5 aprile del 2004, quando l’allora giunta guidata da Lupi presentò al Consiglio comunale il progetto di rendere il Comune di Monterotondo fideiussore della Polisportiva Monterotondo Calcio srl (una società privata) verso l’Istituto per il Credito Sportivo, una banca che eroga crediti a società sportive.

Il Consiglio approvò con delibera n.38, e la Polisportiva poté ottenere un prestito di 1.367.520,00 euro di cui il Comune si fece garante. Il Monterotondo Calcio non è riuscito a onorare il debito, e ad oggi l’esposizione debitoria complessiva ammonta a 1.269.855,92 di euro, mentre gli interessi di mora a 14.141,96 euro. La banca è intenzionata a rifarsi sulle casse comunali, quelle provenienti dalle tasse dei cittadini. La Giunta comunale, per pulirsi la coscienza, ha sottoposto al Consiglio una nuova delibera nella quale si chiede di rinnovare il sostegno a questa scellerata decisione.

«Condanniamo fermamente questa scelta» dichiara Sabrina Gorini, presidente di Azione Giovani Monterotondo «non è ammissibile che si disponga con questa superficialità dei soldi pubblici, e che gli affidamenti delle strutture sportive siano condotti in mancanza della necessaria trasparenza e concorrenza».

Proprio per sottolineare la mancanza di responsabilità istituzionale e il disprezzo per le norme di trasparenza, concorrenza e corretta gestione del patrimonio pubblico, Azione Giovani Monterotondo ha provocatoriamente proposto alla Giunta Alessandri l’ingaggio di Luciano Moggi quale delegato alle politiche sportive e curatore della vicenda inerente la Polisportiva Monterotondo Calcio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *