• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Petizione dei residenti del Centro storico

MONTEROTONDO: Petizione dei residenti del Centro storico

Ieri, 16 dicembre, l’Associazione Centro Storico in Movimento e altri cittadini di Monterotondo hanno presentato al Sindaco del Comune di Monterotondo una petizione popolare con le firme di 150 nuclei familiari, per rinnovare la richiesta di risposte immediate e azioni risolutive, così da alleviare il crescente malcontento e ristabilire la quiete e la sicurezza dell’intero centro storico.
Questo il testo della petizione: Gentile Signor Sindaco,
abbiamo appreso con soddisfazione l’approvazione della delibera del 7/9/2010 in merito alle misure di sicurezza adottate per la nostra cittadina. Tuttavia, continuano a persistere serissimi problemi che abbiamo già fatto presenti con esposti, denunce, assemblee, etc. È per questo motivo che, siamo costretti a rinnovarLe la richiesta di risposte immediate e azioni risolutive, così da alleviare il  crescente malcontento in tutta la cittadinanza del borgo e ristabilire la quiete e la sicurezza dell’intero centro storico.
In particolare, siamo costretti a ribadire il verificarsi continuo di:
–          ATTI VANDALICI CONTRO ARREDI URBANI, ABITAZIONI E BENI PRIVATI
–          SCHIAMAZZI, INSULTI E FRASI VOLGARI, PRONUNCIATE IN UN CLIMA DI GENERALE INTOLLERANZA E AGGRESSIVITA’
–          EPISODI DI SPACCIO E CONSUMO DI DROGHE E ALCOOL SIA NEI  VICOLI DEL CENTRO CHE IN ALCUNI TINELLI ADIBITI AD ABITAZIONI
–          PROGRESSIVA E INDISTURBATA OPERA DI DEGRADO E IMBRATTAMENTO DEI MURI DEGLI EDIFICI PRIVATI
–          MANCANZA DI ALCUN INTERVENTO DI RIFACIMENTO DEL MANTO STRADALE A SCAPITO DEL DECORO E DELLA SICUREZZA DEL SUOLO E DELLA TENUTA IDRO-GEOLOGICA DELLO STESSO
–          ASSENZA DI SOSTE E ACCESSI E PERMESSI AL CENTRO STORICO INDISCRIMINATI
Inoltre,  chiediamo e suggeriamo all’Amministrazione comunale  alcune soluzioni per quanto riguarda:
–           Parcheggio Carrapone ” Sabato e Domenica e festivi  ” orario libero
–           Orario chiusura locali (pub , associazioni ricreative, etc.) max alle h 24.00
–           Insonorizzazione dei locali attigui a civili abitazioni e obbligo di dotazione di sistemi anti-incendio agli esercizi aperti al pubblico
–           Verifica di rispondenza tra le licenze/permessi di attività e quelli effettivamente posti in essere
–           Rivalutazione del borgo con attività commerciali e artigianali nelle ore diurne.
Vogliamo, inoltre, essere informati sulle azioni concrete intraprese da codesta Amministrazione in merito alla situazione del suolo e del sottosuolo del centro storico considerate lo stato della pavimentazione e le condizioni di continuo “interesse”, da parte di mezzi veicoli e mezzi pesanti in tutte le ore del giorno e della notte.
Per questi e altri motivi NOI CITTADINI DEL CENTRO STORICO DI MONTEROTONDO,  mostriamo il nostro profondo disagio e estremo malcontento e Le  CHIEDIAMO:  RISPOSTE E SOLUZIONI CONCRETE ADESSO!
E’ UN NOSTRO DIRITTO. E’ UN DOVERE DI CHI, COME LEI E L’AMMINISTRAZIONE CHE PRESIEDE, E’ CHIAMATO AD AMMINISTRARE IL BENE PUBBLICO.

Ieri, 16 dicembre, l’Associazione Centro Storico in Movimento e altri cittadini di Monterotondo hanno presentato al Sindaco del Comune di Monterotondo una petizione popolare con le firme di 150 nuclei familiari, per rinnovare la richiesta di risposte immediate e azioni risolutive, così da alleviare il crescente malcontento e ristabilire la quiete e la sicurezza dell’intero centro storico. Questo il testo della petizione:

Gentile Signor Sindaco,

abbiamo appreso con soddisfazione l’approvazione della delibera del 7/9/2010 in merito alle misure di sicurezza adottate per la nostra cittadina. Tuttavia, continuano a persistere serissimi problemi che abbiamo già fatto presenti con esposti, denunce, assemblee, etc. È per questo motivo che, siamo costretti a rinnovarLe la richiesta di risposte immediate e azioni risolutive, così da alleviare il  crescente malcontento in tutta la cittadinanza del borgo e ristabilire la quiete e la sicurezza dell’intero centro storico.

In particolare, siamo costretti a ribadire il verificarsi continuo di:

– ATTI VANDALICI CONTRO ARREDI URBANI, ABITAZIONI E BENI PRIVATI

– SCHIAMAZZI, INSULTI E FRASI VOLGARI, PRONUNCIATE IN UN CLIMA DI GENERALE INTOLLERANZA E AGGRESSIVITA’

– EPISODI DI SPACCIO E CONSUMO DI DROGHE E ALCOOL SIA NEI  VICOLI DEL CENTRO CHE IN ALCUNI TINELLI ADIBITI AD ABITAZIONI

– PROGRESSIVA E INDISTURBATA OPERA DI DEGRADO E IMBRATTAMENTO DEI MURI DEGLI EDIFICI PRIVATI

– MANCANZA DI ALCUN INTERVENTO DI RIFACIMENTO DEL MANTO STRADALE A SCAPITO DEL DECORO E DELLA SICUREZZA DEL SUOLO E DELLA TENUTA IDRO-GEOLOGICA DELLO STESSO

– ASSENZA DI SOSTE E ACCESSI E PERMESSI AL CENTRO STORICO INDISCRIMINATI

Inoltre,  chiediamo e suggeriamo all’Amministrazione comunale  alcune soluzioni per quanto riguarda:

– Parcheggio Carrapone ” Sabato e Domenica e festivi  ” orario libero

– Orario chiusura locali (pub , associazioni ricreative, etc.) max alle h 24.00

– Insonorizzazione dei locali attigui a civili abitazioni e obbligo di dotazione di sistemi anti-incendio agli esercizi aperti al pubblico

– Verifica di rispondenza tra le licenze/permessi di attività e quelli effettivamente posti in essere

– Rivalutazione del borgo con attività commerciali e artigianali nelle ore diurne.

Vogliamo, inoltre, essere informati sulle azioni concrete intraprese da codesta Amministrazione in merito alla situazione del suolo e del sottosuolo del centro storico considerate lo stato della pavimentazione e le condizioni di continuo “interesse”, da parte di mezzi veicoli e mezzi pesanti in tutte le ore del giorno e della notte.

Per questi e altri motivi NOI CITTADINI DEL CENTRO STORICO DI MONTEROTONDO,  mostriamo il nostro profondo disagio e estremo malcontento e Le  CHIEDIAMO:  RISPOSTE E SOLUZIONI CONCRETE ADESSO! E’ UN NOSTRO DIRITTO. E’ UN DOVERE DI CHI, COME LEI E L’AMMINISTRAZIONE CHE PRESIEDE, E’ CHIAMATO AD AMMINISTRARE IL BENE PUBBLICO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *