• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / GUIDONIA: critiche per il nuovo giornale “Il municipale” del Comune

GUIDONIA: critiche per il nuovo giornale “Il municipale” del Comune

E’ datata 22 novembre , la prima apparizione nel panorama giornalistico locale del nuovo free press  “Il municipale”. Per chi non lo sapesse, detto giornale “é dei cittadini e per i cittadini di Guidonia”.  Questa, almeno, è l’affermazione che appare a chiare lettere nell’articolo di fondo  (colonna a sinistra della prima pagina) firmato dal Sindaco della città dell’aria Rubeis, dove il primo cittadino si sforza  di spiegare accuratamente (senza riuscirvi) perché avrebbe avvertito come impellente la necessità di editare un simile strumento d’informazione. Innanzitutto – ci tiene a sottolineare il nostro sindaco – il Giornale NON E’ di Eligio Rubeis e perché di questo non si possa dubitare, ce lo fa pagare! Più di 6000 euro per le 4 uscite previste: ma guarda un po’! Quindi dobbiamo intendere che il giornale è – ma, soprattutto, dovrebbe essere – dei contribuenti. Così ci dice, almeno, il Sindaco del comune di Guidonia Montecelio Rubeis.    Ma così non è!  Se davvero “Il Municipale” fosse il giornale dei cittadini, in esso i cittadini vi troverebbero voce; avrebbero spazio per commentare le carenze quotidiane che affliggono il nostro comune, i disservizi, le decisioni non condivise – su molte questioni – ed i pregiudizi che ne possono derivare per l’intera collettività e per il futuro delle generazioni che verranno. Ed, invece, scorrendo le pagine de “Il Municipale” si turbano le nostre intelligenze con una sfilata di articoli e foto dedicate al Sindaco, agli assessori ed ai consiglieri che ci raccontano quanto sono stati belli, bravi e lungimiranti nell’amministrazione della res publica. Se a qualcuno fosse poi sfuggito, il Direttore della testata in argomento è Elisabetta Anniballi, capo dell’ufficio comunicazione – guarda caso – del Sindaco. Scusateci, ma ci sembrava di aver capito che “Il municipale” NON è di RUBEIS. Che sia, allora, un prodotto di “pacchiana” propaganda politica fatta a spese della gente!? Significativa, a tal proposito, è la pagina – con tanto di foto dell’assessore ai servizi sociali Ernelio Cipriani – il cui titolo non lascia dubbi: “Siamo una squadra Unita al servizio dei più deboli” …ma quando si è trattato di dare un aiuto concreto ad un’ associazione  per l’assistenza ai diversamente abili presente da anni sul territorio, si è guardato bene dal mettere mano al portafoglio…evidentemente non tutti sono “deboli” allo stesso modo! Per farla breve, al Sindaco che vorrebbe sottolineare il carattere informativo e di trasparenza sugli atti amministrativi di questo giornale, rispondiamo: “Strano modo d’intendere la trasparenza Amministrativa…!”. La sfrontatezza che sta alla base di questa scelta editoriale è irritante. Perché finanziare con i soldi dei cittadini uno strumento informativo al servizio di una ben determinata parte politica, cioè quella che amministra? La propaganda politica si fa con i soldi propri, non a spese della comunità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *