• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / FONTE NUOVA: Un altro cane salvato in extremis, adesso cerca casa

FONTE NUOVA: Un altro cane salvato in extremis, adesso cerca casa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un altro cane salvato in extremis, grazie alla collaborazione tra cittadini e istituzioni. Sabato 4 dicembre arriva la segnalazione in Polizia locale, un cane, taglia grossa tipo pitbull, è in pericolo, bloccato presso il canale di scorrimento del sovravanzo del bottino Acea di Monte del Carnale. L’accesso presso la via Palombarese era chiuso. Momenti di tensione quando la polizia locale per circa tre ore ha atteso il tecnico Acea che doveva aprire il cancello per far entrare il  dottor Spinilli e i tecnici dell’Asl. In accordo con la centrale Acea si è effettuato il blocco di apertura delle chiuse per non causare l’inondazione del canale. Il cane in stato di agitazione percorreva avanti e indietro il canale; nonostante si cercasse di tranquillizzarlo con alcuni pezzi di carne, sentendosi braccato il cane è scivolato nella vasca di decantazione fortunatamente senza procursi ferite. Alla fine è stato bloccato con il guinzaglio, ma bisognava risolvere un altro problema per portarlo in salvo: portarlo fuori dalla vasca alta 5 metri. L’idea dei volontari dei Rioni è stata di procurare un tappeto e di metterlo intorno alla groppa come una sella e con l’ausilio di una corda è stato recuperato tirandolo su. Cosa che è stata effettuata con successo. Il cane è stato così portato in salvo, impaurito, ma fortunatamente incolume. Successivamente gli è stato praticato il controllo del microchip, ma non risultava cippato. Adesso dunque è al canile regionale, in attesa di trivare casa. Chi è interessato può contattare il Comitato Rioni Fonte Nuova al numero: 06 905522621.

Un altro cane salvato in extremis, grazie alla collaborazione tra cittadini e istituzioni. Sabato 4 dicembre arriva la segnalazione in Polizia locale, un cane, taglia grossa tipo pitbull, è in pericolo, bloccato presso il canale di scorrimento del sovravanzo del bottino Acea di Monte del Carnale. L’accesso presso la via Palombarese era chiuso. Momenti di tensione quando la polizia locale per circa tre ore ha atteso il tecnico Acea che doveva aprire il cancello per far entrare il  dottor Spinilli e i tecnici dell’Asl. In accordo con la centrale Acea si è effettuato il blocco di apertura delle chiuse per non causare l’inondazione del canale. Il cane in stato di agitazione percorreva avanti e indietro il canale; nonostante si cercasse di tranquillizzarlo con alcuni pezzi di carne, sentendosi braccato il cane è scivolato nella vasca di decantazione fortunatamente senza procursi ferite. Alla fine è stato bloccato con il guinzaglio, ma bisognava risolvere un altro problema per portarlo in salvo: portarlo fuori dalla vasca alta 5 metri. L’idea dei volontari dei Rioni è stata di procurare un tappeto e di metterlo intorno alla groppa come una sella e con l’ausilio di una corda è stato recuperato tirandolo su. Cosa che è stata effettuata con successo. Il cane è stato così portato in salvo, impaurito, ma fortunatamente incolume. Successivamente gli è stato praticato il controllo del microchip, ma non risultava cippato. Adesso dunque è al canile regionale, in attesa di trivare casa. Chi è interessato può contattare il Comitato Rioni Fonte Nuova al numero: 06 905522621.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *