• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / FONTE NUOVA: Se esiste una classe politica capace lo vedremo dai fatti, non dalle chiacchiere

FONTE NUOVA: Se esiste una classe politica capace lo vedremo dai fatti, non dalle chiacchiere

Comunicato Stampa – Gruppo Misto Regione Lazio – Popolo della Libertà – Lo scorso giovedì un nutrito pubblico di cittadini impegnati in ambito politico, sociale, culturale e imprenditoriale, sono accorsi per l’assemblea pubblica indetta dal coordinamento comunale del Popolo della Libertà denominata “La regione incontra i cittadini” presso la sede di Fonte Nuova in via 4 novembre 5. C’erano anche alcuni consiglieri comunali e candidati alle scorse elezioni per il PdL ed amministratori territoriali. Hanno parlato esponenti  regionali come Massimo Cacciotti, del coordinamento regionale  Popolo della Libertà, Antonio Paris, Capogruppo Gruppo Misto al Consiglio Regionale del Lazio, Adriano Mazza, Assessore al bilancio comune di Guidonia Montecelio PdL, Carmelo Monaco, Delegato al congresso nazionale del PdL, Cristiano Parmeggiani, Coordinatore  provinciale Giovane Italia – PdL, Cristina Bagazzini, Coordinatrice azzurro donna PdL Guidonia-Fonte Nuova, DomenicoTedeschini, coordinatore in carica Popolo della Libertà a Fonte Nuova. Dopo un saluto di Parmeggiani e Bagazzini, Carmelo Monaco ha introdotto gli ospiti facendo gli onori di casa, ricordando che: “il senso di responsabilità non deve mai venire meno nel caso gli interessi di pochi sembrano averla vinta sul progetto del PdL che è quello di saper amministrare la Città di Fonte Nuova in tutte le sue problematiche”.  Chiosa Adriano Mazza rivendicando la paternità della Nomentan Bis, cosa di cui gli dà atto la platea con un fragoroso applauso.  Massimo Cacciotti ha esordito dicendo che “Ci vuole una classe politica che sappia portare soldi e opere pubbliche nella provincia come è stato fatto da Monaco e Mazza negli ultimi anni, altrimenti è inutile essere eletti in consiglio comunale o a qualsiasi livello. Lo dimostrano le ultime elezioni regionali, che sono state vinte grazie al senso di responsabilità dei candidati del PdL, i quali nonostante l’assensa della lista hanno continuato a perorare la causa di tutti i cittadini.  Bisogna fare politica, la politica è la via maestra e troveremo le risposte alle nostre domande di libertà, lavoro e sviluppo, non da discussioni di bottega e alchimie che non interessano i cittadini ma dalla nostra capacità di fare politica”. Antonio Paris ha plaudito l’intervento di Cacciotti concludendo che: ” I servizi sono carenti, quindi bisogna saperli dislocare saggiamente sul territorio prima di paventarne la chiusura: sebbene il piano di rientro della Polverini sia necessario non si tratta ancora del ‘piano sanitario’ che è cosa ben diversa dal piano di riassetto della sanità di cui si parla, quindi sono assolutamente strumentali le polemiche montate dalla sinistra che vorrebbe vedere tutte le opere fatte dal governo come fallimentari. Sono state fallimentari piuttosto le dissennate politiche che hanno portato ai commissariamenti e ai dissesti dei comuni e degli enti regionali come nel caso di Mentana causati da amministrazioni di sinistra e dall’ultima gestione Marrazzo “. E elencando i problemi territoriali del trasporto e della sanità che lui conosce bene essendo stato sindaco di Capena e consigliere provinciale, conclude invitando gli amministratori locali a una presa di posizione netta: ” Io sono qui per lavorare con voi: se esiste una classe politica capace a Fonte Nuova lo vedremo dai fatti e non dalle chiacchiere.” La serata si conclude con l’invito a rivedersi prossimamente per la riorganizzazione del partito in vista dei prossimi impegni amministrativi ed elettorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *