• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Le 5 giornate dell’Arte

TIVOLI: Le 5 giornate dell’Arte

Si svolgerà alle Scuderie Estensi la terza edizione della manifestazione culturale e artistica promossa da “TivoliArte” con il “Coordinamento insieme per la casa delle Culture e dell’Arte” e il contributo dell’Associazione Sportiva Tivoli Marathon, Liberi di fare Sport e il movimento de “Gli amici della Comunità di Sant’Egidio”. Prende il via con la mostra collettiva “Linguaggi d’arte”, prevista per venerdì 8 ottobre alle Scuderie Estensi in Piazza Garibaldi, la terza edizione della manifestazione, percorso di riqualificazione artistica e culturale intrapreso due anni fa e destinato a proseguire nel tempo grazie al dialogo tra associazioni, cittadinanza e amministrazioni locali.

In calendario mostre, concerti, spettacoli, reading, proiezione di documentari, dibattiti. Domenica 10 ottobre spazio allo sport con il debutto della “Corsa delle 3 Ville”, iniziativa promossa dall’associazione Tivoli Marathon allo scopo di conciliare la valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico con i messaggi di integrazione sociale e solidarietà legati ad una sana attività sportiva. Lunga la lista delle associazioni culturali e di genere che si sono, ancora una volta, impegnate nell’organizzazione degli eventi insieme a Tivoli Arte. Alle associazioni Le Officine del Fare e Vento di Tramontana, attiva nella promozione delle arti e nell’impegno per l’integrazione delle persone diversamente abili, si affianca Lolek, new entry della terza edizione. Sempre presente Rete Rosa, che quest’anno presenta racconti d’amore attraverso la voce delle donne, dedicandoli all’amica Antonella Savi, recentemente scomparsa. Ricca e variegata la proposta musicale, con la partecipazione dell’orchestra giovanile Ghironda, dei cori Giovanni Maria Nanino, Città di Tivoli, Francesco Mannelli, Tibur Gospel Singers e dei friulani Insolitenote. Il Comitato promotore del Parco Archeologico ambientale dell’antica cava del Barco, dell’area dei Travertini e delle Acque Albule e il Comitato per Ponte Lucano, si faranno invece portavoce delle finalità del progetto “Le’gami” per la salvaguardia dell’area del Barco e delle condizioni di degrado in cui versa il complesso Monumentale di Ponte Lucano e il fiume Aniene.
Nella giornata di chiusura, venerdì 15 ottobre, è previsto un incontro con l’Amministrazione comunale per un confronto su due punti. Da una parte l’attivazione della Consulta culturale, organismo pensato come fucina di idee e creatività per migliorare la situazione culturale, sociale ed ambientale del nostro territorio. Dall’altra il progetto “insieme per la Casa delle culture e dell’arte”: uno spazio fisico che accolga la memoria collettiva, base di un laboratorio del presente, per diventare palcoscenico del futuro.
“Proponiamo questa manifestazione nello spirito più alto dell’associazionismo”, dicono gli organizzatori, “e chiediamo agli spettatori una partecipazione attiva, perché crediamo nell’incontro e nel dialogo, nella condivisione delle esperienze, nella ricchezza delle idee e delle voci della nostra terra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *