• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: APM, “Critiche ingiustificate e prive di fondamento”

MONTEROTONDO: APM, “Critiche ingiustificate e prive di fondamento”

In relazione alle dichiarazioni rese dal coordinatore cittadino del Pdl Donato D’Angelo a diversi organi di stampa, l’APM precisa che la stessa gestisce sette farmacie (cinque a Monterotondo e due rispettivamente nei Comuni di Riano e Montelibretti) nonché una parafarmacia all’interno di un ipermercato di Monterotondo. Il bilancio consuntivo 2009 per quanto attiene le farmacie è pari ad oltre 763mila euro, al lordo della quota dei costi generali e delle imposte. Il dato va ad inserirsi in un quadro generale che registra, per l’anno 2009, un assestamento dei costi generali attorno al 7% del valore della produzione. Per l’anno in corso è prevista, grazie alle riduzione dei costi di alcune attività e al consolidamento del trend, un ulteriore abbassamento dei costi generali.

“E’ paradossale – afferma il presidente del Cda Paolo Bracchi ” che giungano critiche simili nel momento in cui, dopo dieci anni, il bilancio aziendale per l’anno passato abbia registrato una chiusura in attivo, tendenza confermata dalla semestrale 2010 che consolida il risultato con un attivo ante imposta di oltre 90mila euro”.
“Faccio notare ” prosegue Bracchi ” che è la norma, non il libero arbitrio del presidente, a prevedere che le farmacie delle istituzioni pubbliche siano dirette da un farmacista iscritto all’albo professionale e che lo stesso direttore abbia l’obbligo di risiedere in permanenza nella farmacia…”.

Le 21 farmaciste e le dieci figure professionali di commessi, in forza presso le farmacie gestite da Apm, rappresentano una buona risposta, quantomeno sotto il profilo qualitativo, alla domanda occupazionale specifica del territorio. Per quanto riguarda la proposta di istituire una farmacia che svolga servizio h24 “faccio notare ” ricorda il presidente ” che è già prevista nel piano triennale dell’azienda, anche in virtù di un trend positivo di utile molto significativo per l’annoì 2009, cresciuto di oltre il 40% rispetto all’anno precedente “.

“Il Consiglio d’amministrazione ” insiste il presidente ” ha sin qui svolto un egregio lavoro corale, condividendo ogni atto senza personalismi che certamente non aiuterebbero la crescita aziendale e scoraggerebbero i dipendenti. Proprio in questi giorni stiamo gettando le basi per il futuro di Apm, con dovizia di argomentazioni molto più estese e articolate di quanto indicato dal coordinatore del Pdl D’Angelo… Ed è paradossale, ripeto, che nel momento in cui i conti tornano ed appare evidente che la direzione sia quella giusta che qualcuno chieda di cambiare, tra l’altro invadendo la sfera gestionale che è altra cosa dal controllo politico…”

“Desidero infine ” conclude Bracchi ” rassicurare tutti circa il presidio quotidiano delle attività aziendali, le strategie future, l’impegno professionale e morale, la tutela degli oltre 150 dipendenti dell’azienda. Azienda nella quale occorre credere maggiormente, impegnandosi per una sua evoluzione e non da utilizzare per sterili polemiche politico-amministrative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *