• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / SANT’ORESTE: aperti al pubblico i rifugi del monte Soratte

SANT’ORESTE: aperti al pubblico i rifugi del monte Soratte

BUNKER SORATTE FULL OPENING

Nei giorni 25 e 26 settembre 2010 a Sant’Oreste (RM). Apertura straordinaria al pubblico dei rifugi ipogei del monte Soratte a Sant’Oreste, in provincia di Roma. Queste gallerie (oltre 4 Km interamente scavate nel calcare) furono realizzate per volere di Benito Mussolini, tra il 1937 ed il 1944, e costituirono un valido nascondiglio per le truppe tedesche del General Feld-Maresciallo Albert Kesselring per circa dieci mesi, tra il 1943 ed il 1944, resistendo anche ad un pesantissimo bombardamento effettuato il 12 maggio 1944 da due stormi di B-17 (Fliyng Fortress) alleati. Dopo oltre un ventennio, nel 1967, quindi in piena Guerra Fredda, il Genio Militare modificò un tratto di questa imponente opera di ingegneria militare in un bunker anti-atomico per la Presidenza del Consiglio dei Ministri in caso di guerra nucleare. Oggi queste gallerie sono rese visitabili grazie all’impegno ed alla fatica dei ragazzi dell’Associazione Culturale “Bunker Soratte”: nei giorni 25 e 26 settembre 2010, infatti, i visitatori verranno codotti in un piacevole flashback di un’oretta e più, tra filmati inediti, mezzi e figuranti in divise originali d’epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *