• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Campo formativo/addestrativo di Croce Rossa EMERCAMP

MONTEROTONDO: Campo formativo/addestrativo di Croce Rossa EMERCAMP

Si svolgerà dal 26 al 28 marzo 2010 il primo evento di formazione ed addestramento organizzato dalla Croce Rossa Italiana di Monterotondo in linea con il percorso di formazione continua ormai avviato da tempo sul territorio. L’evento, denominato EMERCAMP MONTEROTONDO proprio per rimarcarne sia la natura emergenziale che il luogo di svolgimento, è il primo di questo genere che la Croce Rossa Italiana di Monterotondo svolge sul territorio e vedrà la partecipazione di circa 100 Volontari CRI provenienti anche Roma e provincia, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Locale.

Presso l’Istituto Comprensivo “Monte Pollino” di Monterotondo Scalo, gentilmente messo a disposizione della CRI dal Dirigente Scolastico Giovanni Paradiso, sarà allestito un campo di accoglienza attendato per i Volontari CRI. Ricreando le condizioni logistiche di una reale emergenza i partecipanti, alcuni dei quali sono stati realmente impiegati in emergenze passate come il recente terremoto in Abruzzo, vi trascorreranno l’intero periodo formativo alternandosi nei vari compiti e nelle varie incombenze previste in un campo di soccorritori: cucina, segreteria, logistica, pulizie, ecc…

Il momento clou di tutta l’iniziativa si svolgerà presso l’Istituto Superiore di Stato “Piazza della Resistenza 1” (Istituto G.Cardano) dove una simulazione, appositamente studiata ed organizzata nei giorni precedenti e con il concorso di tutti i soggetti partecipanti, ricreerà le situazioni e le condizioni successive ad un ipotetico terremoto e conseguente violento scoppio di una caldaia con il crollo parziale dell’edificio. Gli studenti quindi, accompagnati ed assistiti dai Volontari CRI e dagli operatori degli altri Enti presenti, proveranno dal vivo le manovre di evacuazione dell’Istituto a cui la Dirigente Scolastica Fulvia De Thierry ha sempre rivolto particolare interesse ed attenzione. Al fine di rappresentare realisticamente le condizioni dello scoppio e del crollo saranno impiegati sia Volontari CRI specializzati nel ricreare con appositi trucchi ferite, fratture, ustioni ed altro sia volontari specializzati che, mischiati tra gli studenti ed il personale della scuola, simuleranno patologie, panico ed altri problemi specifici solitamente riscontrabili nelle situazioni reali. L’impiego di tale personale consentirà ai soccorritori intervenuti di affrontare la scena dell’evento come se fosse vera, comportandosi di conseguenza ed utilizzando le dovute procedure e le giuste tecniche sulle varie “vittime”.

All’esterno dell’Istituto sarà poi installato un Posto Medico Avanzato in cui soccorritori simuleranno il trattamento e la stabilizzazione dei vari infortunati disponendo, se necessario e sulla base delle condizioni dei singoli, l’eventuale invio simulato verso il nosocomio cittadino. Al termine della simulazione tutti i soccorritori torneranno presso il campo allestito presso l’Istituto Comprensivo “Monte Pollino” dove, nel pomeriggio, sarà analizzata la simulazione e si svolgerà un momento di confronto e valutazione di quanto avvenuto, in modo da poter confermare o meno la corretta applicazione delle procedure previste individuando, se necessario, eventuali problematiche riscontrate. Va infatti ricordato che una qualsiasi esercitazione, quale mezzo fondamentale per tenere aggiornate sia le conoscenze del territorio che l’adeguatezza delle risorse (uomini e mezzi), ha come fine anche quello di individuare eventuali carenze e problematiche da risolvere in maniera tempestiva in modo tale che, nella malaugurata ipotesi di un reale intervento, tutti gli ingranaggi del meccanismo di soccorso girino alla perfezione ed in completa sincronia.
Nel pomeriggio del sabato si svolgerà presso l’Istituto Comprensivo “Monte Pollino” in incontro informativo ed una dimostrazione pratica su particolari tecniche di intervento e soccorso che i Volontari CRI sono in grado di portare in ambienti impervi o comunque di non facile accesso. La serata di sabato sarà dedicata ad un momento di svago e convivialità di tutti i presenti, in modo da rimarcare il carattere associativo e sociale di un sodalizio come la Croce Rossa Italiana, mentre la domenica mattina ci sarà lo smontaggio del campo ed i partecipanti faranno ritorno presso le proprie sedi.

Per eventuali ed ulteriori informazioni: Irene Di Gennaro ” 328/0569103; Federico Paradiso ” 349/7261200

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *