• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Emergenza rom. Dal Comune, “Niente allarmismi”

MONTEROTONDO: Emergenza rom. Dal Comune, “Niente allarmismi”

“Stiamo seguendo gli sviluppi della vicenda con l’attenzione che merita ma anche con l’equilibrio che il nostro ruolo istituzionale impone”. Così il sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri commenta le notizie del passaggio presso il Centro d’accoglienza di Castelnuovo di Porto di un numeroso gruppo di etnia rom.  

“Dai contatti informali avuti con la Provincia e con la Prefettura – aggiunge il sindaco – emerge al momento un quadro di riferimento decisamente sotto controllo. Perciò, pur rispettando chi in queste ore ha manifestato atteggiamenti differenti sulla base di una comprensibile preoccupazione per gli equilibri sociali del territorio, resto del parere che occorre evitare allarmismi inutili e soprattutto non supportati, al momento, da elementi oggettivi”.  

Le persone in arrivo presso la struttura di Castelnuovo ” un centinaio circa, metà dei quali minorenni ” non costituiranno un insediamento permanente nel territorio. Al contrario, la loro presenza sarà limitata al periodo necessario a verificarne i requisiti al fine di ottenere lo status giuridico di “rifugiato politico”.

“In ogni caso ” prosegue il sindaco –  manteniamo e manterremo alta l’allerta su ogni aspetto di questa vicenda, di concerto con le altre Istituzioni, dando il nostro contributo, con tutti gli strumenti in nostro possesso, affinché il passaggio di queste persone sia il più sereno e il più sorvegliato possibile, così che la situazione resti sotto controllo e non alteri i rapporti sociali e le condizioni di sicurezza nel territorio. Credo infatti che il ruolo di un ente locale sia quello di attivarsi e contribuire affinché la legittima preoccupazione manifestatami in queste ore da cittadini, comitati di quartiere e associazioni di categoria, sia stemperata grazie ad una relazione costante tra Istituzioni in grado di garantire sicurezza e pieno controllo della situazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *