• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Si dimette il Sindaco Baisi

TIVOLI: Si dimette il Sindaco Baisi

Nel pomeriggio di giovedì  31 dicembre il Sindaco di Tivoli Giuseppe Baisi ha presentato le proprie dimissioni attraverso una comunicazione inviata al Presidente del Consiglio Comunale. Il primo cittadino ha spiegato le proprie motivazioni in una lettera aperta indirizzata alle cittadine e ai cittadini.
“L’amore che provo per la nostra città ” ha scritto Baisi – mi ha portato a presentare lo scorso 31 dicembre le dimissioni da Sindaco di Tivoli. Le mie dimissioni sono state la conseguenza dell’impossibilità di un governo forte e autorevole della città a causa della perdurante crisi politico-amministrativa. Ho preso questa decisione come atto di responsabilità istituzionale e di rispetto per le tiburtine ed i tiburtini. Adesso la legge mi mette a disposizione venti giorni per riflettere prima che le mie dimissioni diventino definitive. Nel nome della città e del mandato che mi è stato affidato ho il dovere di ricercare e trovare una soluzione forte alla crisi politica, attraverso la ricomposizione di una Giunta nuova e coesa intorno al nostro programma amministrativo fondato su dieci grandi temi:

1. Attenzione alla famiglia, alle giovani coppie, al disagio e alla marginalità;
2. Sviluppo dell’edilizia residenziale agevolata di iniziativa pubblica e privata e sostegno al “piano casa”;
3. Realizzazione del by-pass della Tiburtina e delle opere per la mobilità (parcheggio di piazza Garibaldi e parcheggio di scambio presso la nuova fermata Fs a Tivoli Terme);
4. Crescita turistica e centralità del Polo tiburtino per il futuro dell’economia del territorio;
5. Riqualificazione del centro storico, valorizzazione della cartiera comunale e recupero delle aree industriali;
6. Riqualificazione Tivoli Terme e completamento della vendita delle azioni Acque Albule;
7. Gestione integrata dei rifiuti, tutela dell’ambiente e rilancio ASA spa;
8. Attenzione per le periferie e per il loro recupero urbanistico (esempio Arci);
9. Completamento di tutte le opere iniziate e in corso di realizzazione valorizzazione degli impianti comunali a cominciare da quelli sportivi;
10. Miglioramento e potenziamento dei servizi pubblici comunali con particolare riferimento alla partecipazione, all’informazione e alle nuove tecnologie”.

“Per il bene della nostra comunità ” ha concluso il Sindaco – invito i Consiglieri comunali e i partiti e i movimenti politici della coalizione che si riconoscono nel programma amministrativo ad assumersi le proprie responsabilità, impegnandosi con lealtà e coerenza per continuare il lavoro avviato e compiuto nell’interesse della collettività. Se tutto ciò non sarà possibile, le mie dimissioni diventeranno irrevocabili e chiameremo di nuovo i cittadini ad esprimersi con il voto poiché il futuro di Tivoli merita un’azione di governo incisiva, lungimirante e alla luce del sole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *