• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MENTANA: Alle urne per il Consiglio Comunale dei Giovani

MENTANA: Alle urne per il Consiglio Comunale dei Giovani

Il 13 dicembre, urne aperte per l’elezione del Consiglio comunale dei Giovani. L’assemblea è formata da 15 membri eletti a suffragio universale con metodo proporzionale da tutti coloro che, residenti sul territorio, abbiano compiuto, alla data delle elezioni, il quindicesimo anno di età e non abbiano superato il venticinquesimo anno di età. Devono far parte del Consiglio almeno 1/3 di membri di età compresa tra i 15 ed i 17 anni. Il Consiglio dura in carica tre anni. Nella città garibaldina due le liste che si fronteggiano: Energie Future e Giovane Alleanza.

Composta quasi interamente da donne la lista Energie Future, “non perchè sia stata una scelta precisa – fanno sapere i ragazzi – ma perchè quando si è cominciato a lavorare per crere la lista le ragazze sono state le prime a proprorre la loro candidatura”.
Questi i candidati: Elena Sofia Valentini, 19, studentessa liceo scientifco;  Rotolo Tommaso, 24, tecnico del suono e video;  Giulia Baccani, 20, studentessa economia e commercio;  Benedetta Falovo, 16, studentessa; Giulia Bergamii, 24, studentessa universitaria;  Chiara Ruggeri, 16, studentessa;  Alina Rodica Opritoiu, 25, commessa;  Francesco Ruggeri, 15, studente liceo scientifico tecnologico;  Serena Prosperi, 21; Massimiliano Rossi, 17, studente;  Cristiana Pandolfi, 18, studentessa istituto per geometri;  Matteo Falovo, 23, studente universitario.
Come è nato il vostro logo?
“Il logo è nato da un’idea di Benedetta che ha pensato di utilizzare il monumento come simbolo della città di Mentana. Tutti i ragazzi si sono trovati d’accordo e hanno deciso che si potessero aggiungere appunto delle figure di ragazzi davanti al monumento garibaldino. La realizzazione del logo è opera di Eugenio, un ragazzo del gruppo, non candidato, ma che sostiene la lista. Il logo rappresenta appunto il monumento storico di Mentana che ricorda la battaglia di Mentana dei garibaldini contro i papalini e i francesi. Nel logo la storia si fonde con le generazioni moderne, i ragazzi che ballano, che hanno però lo stesso spirito di quei volontari garibaldini, molti dei quali ragazzi come loro, che combattevano per i loro ideali di uguaglianza e libertà e per modificare il mondo che non gli stava bene. Il tutto con alle spalle i flussi colorati che non sono altro che l’energia dei ragazzi”.
Quali sono secondo voi i problemi più urgenti di Mentana?
“Mentana purtroppo è una cittadina con molti problemi, non solo legati al disagio giovanile. Il paese è carente di luoghi d’incontro, luoghi per esempio dove ascoltare o creare musica, dove ascoltare o realizzare, o meglio imparare a realizzare, film, dove insomma imparare ed esercitare tutte le varie forme d’arte che stimolano i ragazzi. Ci sarebbe bisogno di luoghi dove la linea wi-fi fosse gratuitamente disponibile, per fare in modo che i ragazzi possano sfruttare le nuove tecnologie. Inoltre, il tema dell’integrazione è un tema abbandonato, anzi mai preso in considerazione a Mentana. Molte zone della città non sono raggiunte dai mezzi pubblici, e questo comporta che i ragazzi la mattina debbano affrontare anche lunghi tragitti per andare a scuola. La stessa scuola superiore, mai realizzata a Mentana. Questo solo per citarne alcuni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *