• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: La Gioia del Presepe, edizione speciale per il decimo anno

TIVOLI: La Gioia del Presepe, edizione speciale per il decimo anno

Edizione speciale, per la ricorrenza del decimo anniversario, de La Gioia del Presepe, la rassegna-concorso organizzata dall’Amministrazione comunale. “Per festeggiare la ricorrenza delle dieci edizioni – ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Baisi – quest’anno  abbiamo voluto arricchire la manifestazione con alcune novità, con l’obiettivo di rendere più ampia la partecipazione e di rendere più fruibili le opere realizzate.  Quest’anno abbiamo voluto estendere il concorso, che già coinvolge le scuole, le famiglie, le associazioni e le parrocchie, anche ai commercianti e agli artigiani, aggiungendo la specifica sezione dei presepi in vetrina”.

La rassegna concorso comprende cinque sezioni: presepi parrocchiali, scolastici, di cittadini associazioni comitati ecc, in vetrina e infine presepi viventi. La partecipazione è  aperta e tutti e gratuita. Il regolamento è disponibile sul sito comune.tivoli.rm.it e per iscriversi è necessario compilare l’apposito modulo da consegnare entro venerdì 18 dicembre agli Uffici relazioni con il pubblico del Comune.

“Arricchendo questa manifestazione  – ha spiegato il Consigliere delegato Pietro Lombardozzi – abbiamo voluto anche voluto dare un contributo concreto all’appello del Vescovo di Tivoli, Monsignor Mauro Parmeggiani, il quale ha invitato i fedeli a realizzare un presepe in ogni casa per le prossime festività natalizie. Inoltre realizzeremo delle piccole guide per illustrare il percorso lungo il quale si potranno visitare tutti i presepi partecipanti al concorso. Poi sarà riservato, all’interno delle Scuderie Estensi, uno spazio per esporre i presepi. Infine nell’ambito della manifestazione il Comitato del Rione Castrovetere realizzerà una rappresentazione della natività a grandezza naturale nei resti archeologici della città situati sotto Ponte Gregoriano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *