• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Cultura e Spettacolo / “Roma jazz’s cool 2009” alla Casa del Jazz

“Roma jazz’s cool 2009” alla Casa del Jazz

Si tiene alla Casa del Jazz, in via di Porta Ardeatina 55, l’edizione 2009 di “Roma jazz’s cool”. Fino al 7 settembre, nove giorni consecutivi di concerti nel parco della Casa. Ogni sera doppio appuntamento: alle 21, a pagamento (10 euro), le esibizioni dei grandi nomi; alle 22,30, gratis, quelle delle nuove leve, di gruppi con nuovi progetti discografici, di giovani già affermati. Dall’esordio alla serata conclusiva del 7 settembre (Franco Micalizzi e le sue musiche da film anni ’70), un cartellone di produzioni esclusive, formazioni insolite (arpa e voce, contrabbasso e fisarmonica, due trombe e due batterie…), band plurinazionali (italiani e americani insieme), virtuosi dall’Europa dell’Est, serate a tema (come il 4 settembre tutto dedicato alla chitarra).

In contemporanea, fino al 6 settembre al Saint Louis (via Urbana 49a), seminari di “alto perfezionamento” con i solisti del festival, per musicisti di livello alto e medio-alto. Qualche nome nella rosa dei docenti: Jeff Ballard per la batteria, Larry Grenadier per il contrabbasso, Mark Turner per il sax, Peter Bernstein per la chitarra, Nancy King per il canto, Adriano Mazzoletti per la storia del jazz. Una settimana di full immersion con allievi e insegnanti a stretto contatto, dalle 6 alle 8 ore al giorno per svelare ogni segreto della sintassi jazzistica (assai complessa) e per far crescere le doti di improvvisazione e capacità di dialogo nell’esecuzione dal vivo (“interplay”).

A conclusione dei seminari, la sera del 6/9, maratona sonora nel parco della Casa con i migliori allievi dei corsi e i docenti come ospiti. E per i due allievi giudicati più interessanti in assoluto, borsa di studio per frequentare i seminari di Siena Jazz 2010.

“Roma jazz’s cool 2009” è organizzato dall’associazione ITDC con il sostegno del Campidoglio (Assessorato alla Cultura). Il festival, nato nel 2005, punta a far incontrare jazzisti americani ed europei per esplorare nuove vie di linguaggio e d’espressione. Per saperne di più, www.jazzscool.it e www.casajazz.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *