• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Rubriche / Oriental Night, crocevia di un incontro… di moda

Oriental Night, crocevia di un incontro… di moda

In un periodo in cui si parla d’integrazione, di convivenza tra popoli, è necessario conoscersi per meglio interagire. Approfondire la cultura di un popolo o di un’area geografica è il primo passo da fare. Solo così sarà possibile dialogare ed addirittura auspicare scelte di condivisione.

Partendo da queste considerazioni lo scorso luglio è nata l’idea dell’Oriental Night, evento ideato dal fashion director Wafeeq Sulaibeekh, curato e diretto da Habib Mestiri e Nino Graziano Luca con l’obiettivo di far incontrare il mondo orientale e quello occidentale attraverso i linguaggi della moda e delle arti, approfondendo la storia e le tradizioni reciproche, indagando i segreti ed i misteri di realizzazioni artigianali che esprimono il “bello”.

L’Oriental Night di luglio e febbraio scorsi si è svolto a pochi passi da Via Veneto, all’interno della magica Sala Adrianea degli HORTI SALLUSTIANI. La terza edizione dell’ Oriental Night si è svolta il 16 di luglio alle 19,30 in un luogo tra i più suggestivi della Capitale il TEMPIO DI ADRIANO in Piazza di
Pietra eretto in onore dell’imperatore Adriano dal suo successore Antonino Pio nel 145.

Qui sono stati ospitati i creativi provenienti dal mondo arabo per l’Oriental Night: in rappresentanza del Bahrein ha sfilato la moda uomo di Wafeeq Sulaibeekh, il quale non è solo un talent scout che ha scoperto i migliori giovani stilisti dei Paesi del Golfo, ma è nome di fama internazionale nel campo della moda maschile e conduttore di un programma di Moda e Costume su Bahrein Tv e la moda donna di Shaima Al Mansouri fashion designer che ha scelto di realizzare abiti in cui la tradizione si veste di contemporaneità – dalle forme alla scelta dei tessuti, dal concept alle atmosfere – pur mantenendo
una propria identità di stile.
Dall’Egitto arriva per la terza volta nella città eterna per fare ammirare i suoi abiti da Mille e una Notte Hani El Behiri, la cui moda si fonda esclusivamente su eleganza e lusso, principi inscindibili anche per la donna attuale. La sorpresa è poi rappresentata dalla presenza della figlia del Primo Ministro del Bahrein la Principessa Nour che essendo una giovane fashion designer ha proposto alcune sue creazioni.

Nel corso dell’evento sono state recitate strofe dei poeti arabi di Sicilia dell’XI secolo e brani di autori contemporanei in contrappunto con coreografie di danza moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *