• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Finale llay off serie C maschile – gara di ritorno

MONTEROTONDO: Finale llay off serie C maschile – gara di ritorno

Sarà necessaria la gara di spareggio per decretare l’ultima squadra che accederà alla serie B2. Nella gara di ritorno della finale play off, l’Arvalia ha avuto ragione del Monterotondo Volley per tre a uno replicando così al tre a due subìto nel match d’andata. Una gara giocata perfettamente dai locali mentre agli eretini non sono bastati i tantissimi tifosi giunti nella capitale per sostenere i colori gialloblù. Di fronte al pubblico delle grandi occasioni che si è dovuto arrangiare per seguire la gara dato che, nell’impianto dell’Arvalia, non ci sono spalti o tribune, il Monterotondo non è riuscito ad esprimersi come aveva fatto sette giorni prima al Palazzetto. In ricezione la squadra ha fatto il suo compito ma è stata assolutamente insufficiente sia a muro che in difesa. Dall’altra parte l’Arvalia ha messo in mostra una maggiore aggressività in attacco ed una forte convinzione nei propri mezzi. Adesso il Monterotondo avrà un’ultima chance. Mercoledì sera, sempre nel centro sportivo di San Paolo alle ore 20:00, Cesarini e compagni torneranno in campo per la quinta sfida stagionale contro i ragazzi allenati da Vetrella: chi avrà la meglio passerò in serie B2. Da sottolineare la grande sportività delle due formazioni e dei tifosi che hanno assistito al match fianco a fianco. “Purtroppo le cose non sono andate come volevamo ” afferma Gabriele Antola, il migliore dei suoi ” mi dispiace aver deluso i tanti tifosi che ci sono venuti a vedere: non mi era mai capitato di giocare di fronte a così tanta gente. Non siamo riusciti a contrastare in maniera efficace gli attacchi dell’Arvalia che ha sfruttato al meglio il fattore campo. I nostri avversari sono molto forti ed occorrerà giocare al centoventi per cento se vogliamo ottenere la promozione. Abbiamo ancora tempo per recuperare e rimettere a posto le idee per la partita.” “Non abbiamo giocato come sappiamo, non ci sono dubbi ” dichiara Minciotti ” siamo stati leggeri a muro e poco incisivi in attacco. Abbiamo disputato una brutta gara e, per questo, rimaniamo comunque fiduciosi per il ritorno. La sconfitta non è stata causata da un calo fisico. Dobbiamo solo rimanere tranquilli e sostituire la paura di perdere con la voglia di vincere.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *