• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / PALOMBARA SABINA: “Si può fare” vince il Festival delle Cerase

PALOMBARA SABINA: “Si può fare” vince il Festival delle Cerase

La 24esima edizione del Festival cinematografico delle Cerase si chiude con la consegna della Ciliegia d’oro come miglior film a Si può fare di Giulio Manfredonia. La cerimonia conclusiva, condotta dal direttore artistico Franco Montini insieme a Daniela Miniucchi ed al patron della kermesse Silvio Luttazi è stata preceduta dalla consueta sfilata sulla scalinata del Cinema Nuovo Teatro delle star presenti a Palombara come Kim Rossi Stuart, Valeria Solarino, Rocco Papaleo, Giovanni Veronesi, Paola Cortellesi e Fausto Brizzi. Per la giuria popolare – composta da più di quaranta spettatori e amanti del cinema “made in Italy” – la migliore regia è stata quella di Francesca Archibugi in concorso con Questione di cuore. Il premio film rivelazione è stato assegnato a Gianni Di Gregorio con il suo Pranzo di ferragosto. Una esilarante Paola Cortellesi scalda il pubblico in sala donando sorrisi e conquistando applausi oltre al riconoscimento speciale del Sindaco di Palombara.
Valeria Solarino, invece,conquista il titolo di miglior attrice del Festival delle Cerase 2009 per Valzer diretto da Salvatore Maira. Una pioggia di applausi per l’attrice trentenne nata in Venezuela alla quale viene consegnato anche il riconoscimento speciale Regione Lazio. E per portar via dal palco tutti i premi ed il consueto cesto di ciliegie ed olio extra-vergine della Sabina è dovuto intervenire anche il regista Giovanni Veronesi compagno della Solarino.
Il premio miglior attore è stato assegnato a Kim Rossi Stuart, per la sua interpretazione nel film dell’Archibugi al fianco di Antonio Albanese. L’attore romano ha incantato tutto il pubblico femminile presente in sala ed anche lui ha raddoppiato i premi portando a casa anche il riconoscimento Sindaco di Roma. Ma il film di Giulio Manfredonia è il vero trionfatore del Festival facendo conquistare ad una emozionato Pietro Ragusa il premio attore rivelazione che lo ha condiviso con il resto del cast presente in sala. Nelle mani della bellissima Anna Foglietta finisce il titolo di attrice rivelazione per i film Se chiudi gli occhi e Si può fare. Ad aggiudicarsi il premio per la migliore colonna sonora è stato Roberto Pischiutta che è salito sul palco senza il suo compagno di lavoro Aldo De Scalzi impegnato con la recita della figlia. Fausto Brizzi e Marco Martani si sono portati a casa la ciliegia d’oro per la migliore sceneggiatura con il film Ex. Infine, Cecilia Zanuso si aggiudica l’inedito premio miglior montaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *