• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Problema cani randagi

TIVOLI: Problema cani randagi

“Sono mesi che l’Amministrazione comunale chiede al Servizio veterinario della Asl Rm G un intervento definitivo per la cattura dei cani randagi nel territorio, in particolare nel quartiere di Tivoli Terme”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Tivoli Giuseppe Baisi, in merito all’aggressione da parte di un cane randagio subita da un giovane a Cesurni. “Proprio venerdì scorso ” ha spiegato il Sindaco ” ho inviato personalmente una nuova lettera al direttore generale della Asl Rm G, che si aggiunge alle numerose analoghe richieste di sollecito inviate per telefono e per lettera al Servizio veterinario nei mesi scorsi. E’ necessario un intervento immediato, per scongiurare ogni fonte di pericolo per la cittadinanza. La cattura dei randagi e degli animali abbandonati è compito della Asl, mentre è responsabilità del Comune mettere a disposizione le strutture per il ricovero. Tra l’altro l’Amministrazione comunale, oltre a mettere a disposizione i posti nelle strutture convenzionate, ha sempre offerto la massima collaborazione fornendo anche il supporto della polizia locale e delle strutture comunali per agevolare la cattura”.
Nella ultima lettera inviata al direttore generale della Asl e per conoscenza al Servizio veterinario, il Sindaco ha ricordato le numerose richieste inviate a seguito delle segnalazioni da parte degli abitanti di Tivoli Terme, relative alla presenza nel quartiere di cani randagi i quali a volte creano pericolo alla incolumità pubblica e non consentono la normale fruizione degli spazi pubblici da parte dei residenti.
La preoccupazione dei cittadini, tra l’altro, è aumentata in questi ultimi giorni, anche in relazione ai fatti di cronaca di cui continuano a occuparsi le testate giornalistiche nazionali e locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *