• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Presentazione 7° giornata girone di ritorno

MONTEROTONDO: Presentazione 7° giornata girone di ritorno

B1 f gir C: Il Monte riceve la capolista

Con il morale alto dopo la vittoria nel Derby della Salaria contro la Centralmotor Rieti, il Monterotondo Volley si appresta a ricevere al Palazzetto dello Sport alle 16:30 la capolista GS DiXDì Emmedata AN. All’andata le marchigiane si imposero per tre a zero nonostante un’ottima prova delle ragazze gialloblù. Adesso che la salvezza sembra quasi acquisita, Floro e compagne hanno la possibilità di togliersi diverse soddisfazioni. Ovviamente la matematica non premia le eretine e, per questo, la concentrazione in settimana è stata sempre massima. Inoltre, le giocatrici non si accontentano di quanto fatto fino ad ora e vogliono cercare di scalare il maggior numero di posizioni in classifica. Ancora una volta, purtroppo, non ci sarà Cecilia Fontanella. La schiacciatrice sarebbe dovuta rientrare definitivamente in gruppo già dalla metà della scorsa settimana. L’operazione al ginocchio, secondo lo staff medico, è riuscita perfettamente e l’atleta è clinicamente guarita. Fontanella, però, sta procedendo nel recupero con i piedi di piombo proprio per evitare ricadute. Al suo posto, quindi, dovrebbe partire dall’inizio Ilaria Angelozzi, tra le protagoniste in positiva nella trasferta di sabato scorso. Dopo aver vissuto più di mezza stagione in panchina, Angelozzi si sta ritagliando uno spazio importante, confermandosi come un importante prospetto nel futuro del Monterotondo Volley. Non giocherà neanche Chiara Lorio che, a breve, si opererà alla spalla per farsi trovare pronta per l’inizio della prossima stagione. “Domani sarà molto difficile ” afferma Piero Rosati – Cercheremo di giocarcela punto su punto con la consapevolezza di incontrare la squadra più forte del campionato. Cercheremo di opporre un buon livello di gioco contro la loro forza.” Nonostante la sconfitta, all’andata la squadra riuscì a fare comunque una bella figura.”All’andata giocammo bene ma di fronte non c’era ancora il Loreto di adesso. Disputammo un’ottima partita nonostante l’assenza di Floro e le precarie condizioni di Lorio. I parziali furono alti ma la loro forza e la loro esperienza ebbero sempre il sopravvento. Adesso è una squadra ancora più compatta e sarà una gara difficilissima ma sono convinto che chi andrà in campo darà il meglio.”

C m gir A: Monterotondo, squadra decimata

Sarà un Monterotondo ridotto ai minimi termini quello che, domani pomeriggio alle 19:30, affronterà al Palazzetto dello Sport “Angelo Frammartino” il Bracciano. Una lunga serie di infortuni ha reso estremamente difficoltosa la preparazione dei gialloblù che anche nella giornata di ieri hanno chiamato atleti da altre squadre per riuscire a lavorare. Sono diversi gli uomini in dubbio, prima fra tutti Gabriele Antola. Il martello ha subito una botta al costato ed ha difficoltà nei movimenti. Una sua presenza sembra assolutamente improbabile e così, al suo posto, dovrebbe quindi scendere in campo Fabio Bonaccorso nonostante anche lui sia in pessime condizioni. Non si è allenato neanche il palleggiatore Andrea Marziale, bloccato da un forte dolore alla schiena. Lo staff medico eretino sta lavorando per rimettere in sesto il regista il quale, a questo punto, partirà dalla panchina. Insomma, continua il periodo nero dei gialloblù che hanno comunque l’obbligo di vincere per tenere a distanza la Roma 7 e consolidare, quindi, il terzo posto in classifica. “Il momento non è facile e non possiamo nasconderci ” afferma Cesarini, capitano della formazione ” oltre agli assenti ci sono anche altri giocatori con degli acciacchi ma, arrivati a questo punto della stagione, bisogna solo guardare avanti e stringere i denti. Dobbiamo conquistare il terzo posto per andare ai play off. Siamo infatti convinti di poter recitare un ruolo da protagonisti se approderemo alla post season.” “Non avevo mai vissuto una stagione così sfortunata ” afferma Gabriele Antola ” non voglio trovare giustificazioni a risultati negativi ma queste difficoltà sono un dato di fatto. Spero di riprendermi il prima possibile.” Nonostante le assenze, quindi, il morale continua a rimanere alto nonostante al termine dell’allenamento di giovedì Martinoia avesse qualche linea di febbre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *