• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Depurazione delle acque, il risanamento inizia dal Carrapone

MONTEROTONDO: Depurazione delle acque, il risanamento inizia dal Carrapone

Diciotto mesi a partire da ieri, 12 febbraio. E’ il tempo entro il quale l’impresa “Damo” che s’è aggiudicata l’appalto dovrà completare la ristrutturazione del sistema di fognatura relativo al collettore del bacino Carrapone.
La consegna dei lavori (per un investimento di quasi sette milioni e mezzo di euro), giunta con un anticipo di circa un mese rispetto alle previsioni, avvia l’articolato piano d’intervento che ACEA-ATO 2 ha pianificato per Monterotondo, che comporterà la ristrutturazione dei sistemi di fognatura e l’adeguamento dei collettori e dei depuratori comunali per un investimento complessivo di circa ventinove milioni di euro.

In dirittura d’arrivo anche il completamento delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori relativi al secondo intervento, la ristrutturazione dell’impianto di depurazione in località Semblera, che sarà dimensionato in modo da garantire l’esigenza di un bacino pari a 56.000 abitanti: all’apertura delle buste sono risultate idonee all’aggiudicazione venti imprese partecipanti.

Anche l’iter relativo agli interventi sul sistema di fognatura dello “Scoppio”, per un investimento di oltre 13 milioni e mezzo di euro, procede nei tempi fissati. Per quanto riguarda l’adeguamento del depuratore, l’Acea attende per i prossimi giorni la verifica di subordinazione alla Valutazione di impatto ambientale da parte della Regione Lazio. Gli Uffici comunali, dal canto loro, hanno provveduto ad inviare in Regione la Variante urbanistica relativa all’adeguamento del collettore: scaduti i 90 giorni di prassi, quindi entro il mese di Marzo, l’atto sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio comunale. Una volta completate tali formalità l’Acea avvierà le procedure di gara per l’affidamento dei lavori.
“Nella giornata di ieri – afferma l’assessore all’Urbanistica Paolo Bracchi – abbiamo incontrato i vertici aziendali di Acea-Ato 2, con i quali abbiamo monitorato la situazione complessiva e puntuale relativa ai vari interventi. Con nostra piena soddisfazione abbiamo riscontrato il rispetto assoluto dei tempi con cui sta procedendo l’intera operazione di risanamento del sistema di depurazione delle acque nel territorio comunale. Se è vero che ad oggi continuiamo a confrontarci con problemi contingenti, possiamo però affermare che la soluzione definitiva è ormai in avanzata fase di realizzazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *