• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Presentazione 2° giornata ritorno

MONTEROTONDO: Presentazione 2° giornata ritorno

B1 f gir C: A Cagliari il Monterotondo vuole calare il poker

Dopo tre vittorie consecutive, il Monterotondo Volley ha l’occasione di vincere sul difficile campo dell’Alfieri Cagliari, formazione già sconfitta nel girone d’andata. La compagine gialloblù sta attraversando un buon momento, nonostante i problemi fisici che debilitano alcune ragazze della rosa. I successi dell’ultimo periodo, però, hanno dato nuovo morale alle eretine che si stanno pian piano allontanando dalla zona calda della graduatoria. Contro il Fidia è arrivata una vittoria che sarebbe potuta essere ancora più netta. Sopra di due set a zero, Floro e compagne non sono riuscite a chiudere i conti anche a causa del ritorno delle ospiti. Adesso la classifica è più corta che mai. Marsciano e Sabaudia si trovano ad undici punti in penultima posizione. Il Cagliari è a quota sedici, distanziato di una sola lunghezza proprio dal Monterotondo. Vincere per le gialloblù vorrebbe dire mettere una seria ipoteca sulla permanenza nella categoria anche se è sempre molto difficile riuscire a fare bottino pieno in terra sarda. Come accaduto nelle ultime settimane, Piero Rosati dovrà verificare durante il riscaldamento le condizioni di Cecilia Fontanella. La schiacciatrice gialloblù soffre per un problema al ginocchio che la tormenta da diverse partite. Lo staff medico eretino la segue con grande cura ma è difficile ipotizzare quali saranno le sue condizioni. Per questo il riscaldamento di domani diventerà fondamentale per Piero Rosati che è comunque abituato a vivere in condizioni di emergenza. La squadra partirà domani mattina alle nove per arrivare in Sardegna prima delle dieci mentre il rientro è previsto per le 19:30. Dopo il match con il Cagliari, il Monterotondo tornerà a giocare al Palazzetto sabato prossimo con il Trevi, una delle compagini migliori del girone. Due gare fondamentali per Floro e compagne che si sono preparate a lungo proprio per arrivare nelle migliori condizioni a questi appuntamenti.

C m gir A: Il Monte a Marino prima delle tre settimane di fuoco

Dopo nove vittorie consecutive, non sarà facile per il tecnico del Monterotondo Savino Guglielmi mantenere alta la tensione tra i suoi ragazzi. Ormai il campionato ha una fisionomia piuttosto chiara, specialmente per quanto riguarda la prime posizioni. Saranno decisivi gli scontri diretti tra le prime tre della graduatoria ed i gialloblù, nelle prossime tre settimane, affronteranno Roma 7, Arvalia e Casalbertone. Tre gare decisive e, per questo, si rischia di “snobbare” la trasferta contro il Marino in programma domani alle 19:00. “Noi prepariamo tutte le gare allo stesso modo dato che sappiamo che le altre formazioni ci aspettano per provare a batterci” afferma Savino Guglielmi, coach dei gialloblù. Il Monterotondo sta continuando a crescere e, secondo i programmi di inizio stagione, dovrebbe raggiungere il top della forma in questo periodo per poi avere un altro picco nell’ultima parte di stagione. A testimonianza di questo, l’opposto Damiano Carchedi commenta il suo ultimo mese: “Mi sento bene perché gli allenamenti sono studiati e precisi e perché lavoriamo molto in palestra: alla fine i risultati vengono. Il lavoro con Bellotti sta dando i suoi frutti. Non lo vedo solo io ma tutta la squadra.” Il Monterotondo sta vivendo più o meno il campionato dello scorso anno: dopo un periodo di amalgama è partita la rincorsa alla vetta: “Quest’anno non possiamo sbagliare ” afferma Carchedi ” non commetteremo gli errori dello scorso campionato. Sono sicuro che abbiamo i mezzi per poter arrivare primi, nonostante saranno fondamentali gli scontri diretti. Dobbiamo vendicarci per le sconfitte subite all’andata.” I presupposti ci sono perché la squadra sta migliorando anche il proprio gioco: “I miglioramenti ci sono sotto tutti i punti di vista ” riprende Carchedi – sia a livello fisico che tecnico. Adesso ci conosciamo meglio. I palleggiatori ci conoscono bene e la squadra gira molto meglio rispetto ad inizio anno.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *