• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Resoconto 12° giornata

MONTEROTONDO: Resoconto 12° giornata

B1 f gir C: Il Monterotondo al suo primo risultato netto
Castelfidardo ” Monterotondo Volley 0-3
17/ 25 12/ 25 12/ 25

Castelfidardo: Stincone, Magi, Boldrini, Del Fabbro 8, Scariolo, Martucci 3, Canella 10, Capriotti, Pappacena 4.
Monterotondo Volley: Lorio 12, Momoli 11, Munafò (L), Angelozzi, Bravetti, Floro 6, Safronova 18, Di Paolo, Biondi, Tribuzi, Principe, Fontanella 6. All: Rosati

Il Monterotondo conquista il primo tre a zero della stagione battendo il Castelfidardo, il fanalino di coda del girone. Con una prestazione sempre di discreto livello e grazie ad una Safronova con il braccio caldo, la squadra gialloblù ha avuto ragione della formazione marchigiana. Dopo la prestazione sotto tono contro la Somea Ancona, Floro e compagne riescono a mettere in cassaforte tre punti importantissimi per la corsa verso la salvezza. Era infatti obbligatorio vincere contro l’ultima in classifica proprio per aumentare il distacco con le altre squadre attualmente nelle zone basse della graduatoria. Il Monterotondo ha avuto due settimane per prepararsi nel migliore dei modi sia per la gara di sabato scorso che per quella casalinga con il Sabaudia. Con una vittoria contro la compagine tirrenica, le gialloblù allontanerebbero ulteriormente la zona retrocessione, stabilendosi a metà classifica con la possibilità, quindi, di poter guardare al futuro con maggiore serenità. “Abbiamo incontrato un Castelfidardo sicuramente sotto tono ” commetna il capitano Ilenia Floro – Non abbiamo fatto tanti errori giocando discretamente. Quel poco che abbiamo fatto è bastato per vincere la gara. Siamo contente per il risultato e per i tre punti in maniera particolare. Stiamo già pensando alla prossima gara che è molto importante.” Il Monterotondo ha già battuto il Sabaudia in Coppa Italia. Il campionato, ovviamente, è tutta un’altra cosa e le prossime avversarie delle eretine, nell’ultimo turno, sono riuscite ad andare a punti con il Casette: “Non ci sono squadre da sottovalutare. Ogni sabato, per vincere, è importante giocare bene perché il campionato è molto equilibrato. Ci sono formazioni che possono vincere o perdere con chiunque. Dipende da molte cose, da come è andata la settimana e dalle condizioni nelle quali ci si presenta sul parquet. Il Sabaudia, nonostante sia una neo promossa, è una buona squadra. Ci dovremmo impegnare al massimo per vincere e per ottimizzare le nostre dinamiche in mezzo al campo.” Dopo la gara di sabato, il campionato si fermerà per due settimane prima dell’inizio del girone di ritorno.

C m gir A: Monterotondo, missione compiuta!
Nobel ” Monterotondo 0-3
17/25 24/26 18/25

Tre punti dovevano essere e così è stato. Il Monterotondo di Savino Guglielmi batte per tre a zero la Nobel ottenendo, così, l’intera posta in palio. Un successo reso ancora più prezioso dalla prima battuta d’arresto stagionale del Casalbertone, fermato dalla Roma 7 dell’ex Andrea Di Legge. Grazie ai risultati maturati nell’ultimo turno, la formazione eretina si trova ora a tre punti dal duo di testa composto proprio dal Casalbertone dall’Arvalia. Contro l’ex squadra di Bonaccorso, i gialloblù hanno giocato molto bene durante la prima frazione di gara salvo poi avere dei problemi nel corso del secondo parziale. Guglielmi, purtroppo, ha dovuto fare a meno di Barbato e Casetti. Il primo, durante la partita disputata la sera prima con la formazione under 18, ha subito un infortunio al menisco che lo potrebbe tenere lontano dal campo per almeno un mese. Casetti, invece, ha un problema alla schiena e sarà visitato in questi giorni. “La situazione non era facile ” afferma il capitano Claudio Cesarini ” quando giochi contro squadre che si trovano in ultima posizione c’è sempre il rischio di non essere concentrati a dovere.” Buona la prova dello schiacciatore Iezzi il quale conferma i miglioramenti visiti nell’ultimo periodo: “Ci sono miglioramenti sotto il punto di vista del gioco, del gruppo e dei risultati che, del resto, sono la conseguenza dei primi due aspetti. Dopo le due sconfitte con Casalbertone ed Arvalia avevamo perso il filo conduttore. Ora siamo sulla strada giusta. Abbiamo sostenuto una preparazione per avere le migliori prestazioni nel girone di ritorno: sono contento di come stanno andando le cose ma si può fare molto meglio. Si può trovare uno standard più elevato per far si che tutti giochino in un determinato modo. Adesso comincia il bello, specialmente dopo le ultime notizie dagli altri campi.” Fino ad ora il Monterotondo ha vinto poche volte per tre a zero ed anche contro il Nobel c’è stato il rischio di perdere un set: “Fermo restando che sono importanti i tre punti, tutto ciò può essere dovuto ad un calo di concentrazione ” riprende Iezzi ” giochiamo molto bene il primo set di tutte le gare: forse poi ci rilassiamo anche se non vorremmo. Con la Nobel abbiamo rischiato proprio questo nel secondo set. A Civicastellana può accadere di perdere dei set e, soprattutto, dei punti. Conosco bene i ragazzi che giocano lì e riescono a fare risultati nonostante vivano spesso situazioni di emergenza: domenica ci andrà l’Arvalia: mi piacerebbe ricevere un regalo dai miei ex compagni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *