• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Opera pubblica partecipata, concluso il processo di condivisione

TIVOLI: Opera pubblica partecipata, concluso il processo di condivisione

Si è concluso ieri sera, con l’ultima assemblea pubblica alle Scuderie Estensi, il processo di condivisione per la scelta dell’opera pubblica partecipata, nell’ambito dell’iniziativa avviata dalla Regione Lazio a cui ha aderito anche il Comune di Tivoli. L’iniziativa prevede la scelta, attraverso un processo di partecipazione dei cittadini, di un progetto di opera pubblica per un investimento di 300mila euro, da presentare alla Regione Lazio per il relativo finanziamento.
Alla riunione di ieri erano presenti, insieme al Sindaco Giuseppe Baisi, agli assessori Claudio Proietti, Antonio Picarazzi, Andrea Cherubini e Alessandro Federico e al dirigente del settore lavori pubblici, l’ingegnere Luca Marta, circa cento cittadini, in parte in rappresentanza di associazioni e comitati del territorio, molti dei quali avevano già partecipato alle altre tre assemblee organizzate in precedenza a Tivoli centro, a Tivoli Terme e a Villa Adriana.
56 in totale i contributi di partecipazione presentati, alcuni dei quali relativi alla stessa proposta, come la realizzazione del Giardino pubblico “Pantane” a Tivoli Terme (24 proposte) e l’allargamento e la riqualificazione di via Marche a Villa Adriana (11 proposte).
A seguito dei lavori della commissione appositamente costituita, composta dai dirigenti comunali Luca Marta, Maria Luisa Salvatori e Vincenzo Frangione, è stato elaborato il documento di partecipazione con le tredici proposte definitive che sono state messe ai voti. Sono state escluse dalla lista di quelle messe a votazione, infatti, le proposte che non rientravano nei requisiti indicati dal bando, per diverse motivazioni: ad esempio perché prevedono una spesa troppo elevata rispetto ai 300mila euro previsti, oppure perché già inserite nella programmazione dell’Amministrazione comunale, come il progetto per la torre eliporto a servizio dell’ospedale, il piano per l’introduzione di pannelli solari nelle scuole, i sistemi di videosorveglianza nelle aree pubbliche, gli impianti di pubblica illuminazione a risparmio energetico.
“Siamo molto soddisfatti per la partecipazione della cittadine e dei cittadini a questa iniziativa – ha commentato il Sindaco Baisi “. Siamo convinti che la condivisione sia uno strumento molto importante, anche per avvicinare la collettività all’Amministrazione comunale. Con queste prime assemblee stiamo mantenendo gli impegni presi nel nostro programma. Per il futuro, con cadenza semestrale, continueremo a organizzare assemblee in tutti i quartieri, per fare il punto con i cittadini sul lavoro compiuto dall’Amministrazione e per recepire proposte, suggerimenti, necessità e anche critiche costruttive. Per quel che riguarda l’iniziativa specifica dell’opera pubblica partecipata, tutte le proposte presentate sono molto interessanti e senza dubbio l’Amministrazione comunale ne terrà conto, anche di quelle non messe a votazione, nell’elaborazione dei prossimi piani delle opere pubbliche e dei programmi dei diversi assessorati coinvolti. Abbiamo apprezzato molto anche la presenza dei giovani a queste assemblee, un segnale positivo per il futuro”.
La proposta che ha ottenuto più preferenze è stata quella relativa alla riqualificazione del Parco Rosmini (27 voti). Seguono, nella graduatoria, la realizzazione di un’area verde attrezzata al Bosco di Fauno a Tivoli Terme (22), una pista ciclabile a Tivoli Terme che unisca tutti i plessi scolastici (20), il giardino pubblico “Pantane” ancora a Tivoli Terme (18), la realizzazione di un sistema di percorsi turistici delimitati da indicazioni sulla sede stradale (13), il parco pubblico “il Fontanile” lungo la strada di Pomata (11), un nuovo marciapiede in un tratto di viale Cassiano (11), l’allargamento e la riqualificazione di via Marche a Villa Adriana (10), il miglioramento dell’accessibilità all’area archeologica di Villa Adriana (10), un campo per il calcetto e un campo per il gioco delle bocce nei pressi del centro anziani a Campolimpido (9), un campo per il calcetto e uno per il beach volley nella scuola di Campolimpido (6), il parco pubblico “Villaggio Adriano” (3) e infine un altro progetto per la segnaletica con indicazioni turistiche (3).
A questo punto l’Amministrazione comunale, tenendo conto dei risultati delle votazioni e delle valutazioni tecniche della commissione, ratificherà la proposta da presentare con uno studio di fattibilità entro il 4 dicembre allla Regione Lazio, con la richiesta del finanziamento da 300mila euro.
Prosegue inoltre l’altra iniziativa avviata dall’Amministrazione comunale nell’ambito di Tivoli Partecipa, cioè il Bilancio Partecipato: fino al 15 novembre cittadini, associazioni, comitati ecc possono presentare i propri contributi e proposte per la stesura da parte dell’Amministrazione comunale del bilancio di previsione 2009 (info: www.comune.tivoli.rm.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *