• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: B1 f gir C: Monterotondo, a Loreto serve l’impresa

MONTEROTONDO: B1 f gir C: Monterotondo, a Loreto serve l’impresa

Una sola sconfitta dall’inizio del campionato maturata tra le mura amiche contro la Polisportiva Azzurra Casette. È questa la carta d’identità della Gs Dixdì Emmedata Ancona, la prossima avversaria del Monterotondo Volley. Come se non bastasse, le cinque vittorie ottenute sono sempre arrivate grazie a rotondi e convincenti tre a zero. Insomma, una trasferta che si preannuncia difficilissima per la gialloblù di Piero Rosati. La vittoria con la Centralmotor Rieti ha dato nuovo morale alla formazione eretina che spera di fare il colpaccio a Loreto. “E’ chiaro che vincere un derby così sentito fa bene ” afferma il tecnico Piero Rosati – Avevamo grande voglia di riscatto. La vittoria ci ha dato più ossigeno perché il morale è sempre stato alto. Ci sono le giuste condizioni per preparare al meglio la prossima.” Loreto è una formazione costruita per vincere il campionato: la missione sembra impossibile. “E’ una gara molto difficile ma non partiamo battuti. Siamo consapevoli delle nostre potenzialità se riusciremo ad esprimerle al meglio potremo mettere in difficoltà le nostre avversarie. Siamo una squadra alla ricerca della sua identità ma siamo convinti di poter dare fastidio a molte squadre.” Finalmente gli allenamenti procedono quasi a pieno regime. “Adesso si riesce a fare allenamento come deve essere fatto. Tutti i ruoli sono ricoperti e si possono provare soluzioni tattiche in campo. L’atmosfera è più rilassata. C’è molta più attenzione sul gioco ed i risultati dovrebbero cominciare ad arrivare.” Anche con il Rieti hai giocato la carta Tribuzi: può essere lei la rivelazione del campionato? “Angela è ormai una ragazza che sta maturando. Ogni volta che entra lo fa in maniera positiva. È affidabile sotto tutti i punti di vista. Contro il Rieti è entrata al posto di Momoli e Fontanella, due giocatrici esperte, e non ne ha fatto sentire la mancanza. Si impegna durante gli allenamenti ed ha un atteggiamento positivo.” Ancora una volta è partita titolare Sara Biondi in cabina di regia. “Lei è una persona molto emotiva. Sente molto la responsabilità così come Gaia Di Paolo. Il palleggiatore è il ruolo più importante della squadra. Gaia in questo momento ha un problema al ginocchio e Sara è entrata a pieno diritto, con grande professionalità: sta facendo bene.” Ultima settimana di passione per Chiara Lorio, ancora out per un problema alla spalla: “Il recupero è molto lento ” conclude Rosati “dovremo riaverla a disposizione dalla prossima settimana.”

C m gir B: IL Monterotondo nella tana del Bracciano

Parola d’ordine: non fidarsi del Bracciano. I prossimi avversari dei ragazzi del Monterotondo Volley hanno creato a grattacapi a tutte le squadre del girone, compresa la capolista Casalbertone. Una squadra da maratona dato che, fino ad ora, ha perso tre tie break su tre sfiorando, fino all’ultimo la vittoria. Una sola vittoria piena, fino ad ora, con il Civicastellana. Insomma, la classica squadra che riceve complimenti su tutti i campi e che, con il passare dei mesi, riuscirà a venire fuori. Per questo motivo Guglielmi sta preparando con grande scrupolo il match dato che, da qui in avanti, il Monterotondo Volley non potrà più sbagliare nulla se vuole continuare a rincorrere le prime della classe. Come se non bastasse, domenica prossima i gialloblù riceveranno il Tuscania, altro sestetto da prendere con le molle. La vittoria con l’Anguillara ha finalmente riconsegnato i tre punti a Cesarini e compagni che devono però ancora migliorare dal punto di vista del gioco. Una squadra praticamente nuova necessita di tempo per amalgamarsi e la speranza è che si vedano dei passi in avanti concreti giù sabato a Bracciano. “Ci rendiamo conto delle nostre difficoltà e siamo intenzionati a superarle ” afferma il centrale Martinoia ” dobbiamo solo scrollarci di dosso la pressione di dover fare risultato, giocare con tranquillità e senza la paura di sbagliare. Abbiamo grandi potenzialità e, con il lavoro che stiamo facendo, riusciremo ad esprimerle.” La distanza dalla vetta sembra già considerevole: “Non è certo questo il momento di guardare la classifica ” riprende Martinoia ” adesso dobbiamo pensare solo a vincere. Ad aprile guarderemo la nostra posizione in classifica: adesso è assolutamente ininfluente.” Squadra al completo per il tecnico Guglielmi che potrà quindi avere molta libertà nella scelta del sestetto da mandare in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *