• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: B1 f gir C: Il derby della Salaria va al Monterotondo

MONTEROTONDO: B1 f gir C: Il derby della Salaria va al Monterotondo

Monterotondo Volley ” Centralmotor Rieti 3-1
18-25 / 25-20 / 25-22 / 25-18
Monterotondo Volley: Tribuzi 7, Principe 8, Sfronova 18, Biondi 2, Fontanella 4, Lorio ne, Di Paolo ne, Angelozzi ne, Floro 18, Munfaò (L), Momoli 9, Bravetti ne. All Piero Rosati
Centralmotor Rieti: Russo ne, Miccadei 6, De Santis 10, Lunardi 16, Sangiorgio 5, Novelli ne, Di Pierro 15, Valeri (L), Quntili ne, Casale 12, Rynk 1, Berardi ne. All Andrea Di Giacobbe
1° Arbitro: Marco Spinnicchia
2° Arbitro: Giuseppe Di Blasi

Il Monterotondo Volley si aggiudica il derby della Salaria tornando così alla vittoria. Contro un Rieti discontinuo, Floro e compagne smuovono la classifica contro una diretta concorrente per la salvezza. Il Monterotondo Volley comincia la gara con Sara Biondi al palleggio come già accaduto sette giorni prima in casa del Latina. La partita inizia in equilibrio ma il Rieti tenta il primo strappo portandosi sul 3-6 con l’attacco di Lunardi: Rosati è costretto a chiamare il suo primo time out. Il break porta gli effetti sperati ed il Monterotondo si porta sul 5-6. Le reatine sono più concrete in attacco ed allungano nuovamente sul 6-10. La gara stenta a decollare specialmente a causa di alcuni errori che arrivano sia da una parte che dall’altra. Il Monterotondo comincia a macinare punti grazie alla buona vena della Floro che riporta la squadra a due lunghezze di distanza dalle avversarie: 12-15. Momoli mette a segno il primo muro della sua gara per il 14-15. Il Monterotondo commette errori banali: Rosati chiama il suo secondo time out sul 16-20. Il set si chiude 18-25 dopo il muro punto di Lunardi sull’ex Safronova. Nel secondo set le cose funzionano meglio in casa Monterotondo che diventa più efficace soprattutto a muro. Sull’11-5, Biondi mura la De Santis portando le sue compagne sul 12-5. Le reatine cercano di reagire e grazie ad una Sangiorgio molto decisa la Centralmotor accorcia sul 12-8. Sul 13-10 Rosati chiama time out per bloccare il buon momento delle ospiti che continuano ad avvicinarsi: 16-14 dopo il secondo time out tecnico. Al termine di uno scambio molto lungo, Floro trova il pallonetto vincente per il 17-14. Il Monterotondo chiude il set 25-20 trascinata da una Safronova sicuramente ispirata. Nel terzo set parte bene il Rieti che si porta subito avanti 1-5 dopo un fallo di formazione fischiato al Monterotondo: Rosati chiama time out. Le gialloblù tornano a giocare come nel secondo parziale e con l’ace di Principe tornano in parità sul 7-7- per poi andare al primo time out tecnico in vantaggio 8-7. Due errori consecutive del Monterotondo ed il primo tempo messo a segno da De Santis regala alla Centralmotor il vantaggio 9-10. Rosati gioca la carta Tribuzi che mette a terra la palla dell’11-12. Su una discussa decisione arbitrale il match torna in parità con il Monterotondo che sembra aver ingranato la marcia giusta. Sul 17-16, Di Pierro sbaglia in ricezione regalando a Principe il più facile dai tap-in: 18-16. La Safronova, grazie ad una ritrovata tranquillità, sembra inarrestabile: grande mano fuori e Di Giacobbe blocca il gioco sul 20-18. Al rientro in campo, Floro mura la Di Pierro per il 21-18. Floro continua a fare la voce grossa a muro e le eretine prendono il largo: 23-19 con il set che si chiude 25-22. Nel quarto set, Momoli mette in difficoltà le avversarie e al resto pensano Tribuzi e Safronova: 12-8 con Di Giacobbe che chiama time out. La gara si mantiene in sostanziale equilibrio con le due squadre che giocano punto a punto. Il secondo time out tecnico del set arriva con le gialloblù in vantaggio 16-14. Il Rieti comincia a sbandare e le padroni di casa non perdonano: 20-14 per poi chiudere 25-18 grazie ad un gran finale di Angela Tribuzi.

C m gir A: Monterotondo, finalmente i tre punti.

Monterotondo Volley ” Volley Anguillara 3-1
25-22 / 22-25 / 25-16 / 25-22
Monterotondo Volley: Antola, Barbato, Bonaccorso, Carchedi, Casetti, Cesarini, Iezzi, Lazzarini, Martinoia, Marziale Galanelli, Minciotti, Plinio (L)
Volley Anguillara: Alfonsi, Ascensao, Bussi, Fagiani Daniele, Fagiani Luca, Marcucci (L2), Mondati, Papagna, Pierdomenico, Saraceni, Scoppa, Sgrazzutti (L1), Spinucci. All Saverio Fagiani
1° Sebastiano Venditti
2° Michelangelo Giametta

Dopo due sconfitte consecutive, il Monterotondo Volley torna alla vittoria battendo, dopo quasi due ore di gioco, un coriaceo Volley Anguillara. Gli ospiti, quasi sempre in partita fatta eccezione per il terzo set, hanno disputato una gara gagliarda, difendendo tantissimo e sfruttando i passaggi a vuoto dei gialloblù. Il Monterotondo Volley non è riuscito il suo gioco migliore ma l’importante erano i tre punti che permettono agli eretini di tornare a muovere la classifica. Guglielmi decide di lasciare in panchina Antola per dare fiducia dall’inizio a Fabio Bonaccorso. Primo set sicuramente non bello dato che ambedue le squadre sbagliano molto specialmente in battuta. Sul 16-14, il Monterotondo prova ad allungare ma Saraceni piazza il muro su Carchedi per poi chiudere lo scambio successivo con una parallela vincente: 16-16. Il Vantaggio degli ospiti si concretizza con l’attacco da seconda linea di Scoppa: 16-17 e time out per Guglielmi. L’Anguillara commette troppi errori gratuiti ed i padroni scappano nuovamente fino a chiudere il set 25-22. Nel secondo set le due squadre si alternano al comanda. Sul 19-18, l’Anguillara va a segno e Guglielmi chiama time out. Al ritorno in campo, Carchedi riporta i suoi avanti 20-19. Il Monterotondo spegne la luce e l’Anguillara ne approfitta: 20-22 ed ancora pausa per i gialloblù. Cesarini accorcia le distanze ma Pierdomenico firma prima il 21-23 e poi il 22-24: chiude il set Luca Fagiani. L’Anguillara paga lo sforzo profuso nel secondo parziale tanto che sembra avere le pile scariche. Il Monterotondo non si fa pregare e si allontana fin sul 16-11. Fagiani chiama time out ma l’Anguillara stenda a riprendersi ed il tecnico ospite ferma nuovamente il gioco sul 20-12 ma il parziale si conclude 25-16 con il primo tempo di capitan Cesarini. Anche nel quarto set il trend non cambia. Gli eretini non esprimono un gioco spumeggiante ma controllano la gara. già sul 15-10 Fagiani esaurisce i time out per cercare di tenere l’Anguillara vicino ai gialloblù. Operazione riuscita perché gli ospiti tornano sotto sul 16-14. Sul 22-20 Guglielmi chiama time out a causa di un calo dei suoi. Al rientro in campo, Pierdomenico commette un errore grossolano e regala il 23-20 facendosi poi perdonare firmando il 23-21. Antola regala il primo match point al Monterotondo annullato dall’errore in battuta di Cesarini. Alfonsi restituisce il favore ed il set si chiude 25-22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *