• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: B1 f gir C: Al Monterotondo non riesce il miracolo

MONTEROTONDO: B1 f gir C: Al Monterotondo non riesce il miracolo

Lucky Wind Trevi – Monterotondo 3-1
(29-31, 25-22, 25-20, 25-18)

Lucky Wind Trevi: Garbini(L), Bosi, Bonci, Zannella 15, Finistauri 18, Pietrolati 3, Pascucci 13, Cannella, Zeppoloni 17, Giombini 18, Muzi.
All. Gian Paolo Sperandio

Monterotondo: Bravetti Momoli 20, Munafò(L), Angelozzi, Floro 7, Safronova 12, Di Paolo 2, Biondi 1, Tribuzi 6, Principe Fontanella 4.
All. Piero Rosati

Non è riuscito nell’impresa il Monterotondo Volley di Piero Rosati. Contro il forte Trevi, la compagine gialloblù è stata piegata per tre a uno dopo aver vinto il primo set per 29-31. Floro e compagne hanno tenuto testa alle umbre per gran parte dell’incontro ma, nei momenti decisivi, le padroni di casa si sono rivelate più ciniche. “Abbiamo lottato contro una squadra attrezzata, completa in tutti i reparti e che ha difeso tantissimo ” afferma il tecnico Piero Rosati – Il Trevi è una formazione di medio alto livello. Una squadra equilibrata, compatta e che ha un’arma importante nella battuta. Abbiamo disputato un grande primo set ma, nel secondo set, non siamo riusciti a dare il colpo di grazia sia per meriti loro che per demeriti nostri. Dopo ” continua Rosati – il Trevi ha controllato la partita grazie anche alla nostra poca continuità nel gioco. Non avevamo centrali come cambi, Fontanella si è allenata solo due giorni così come la Safronova. Purtroppo non abbiamo ottenuto punti ma, tutto sommato, qualcosa, di questa trasferta, va salvato.” Senza Chiara Lorio ed Ilaria Angelozzi, il Monterotondo Volley, la passata settimana, ha avuto gravi difficoltà durante gli allenamenti: “Purtroppo stiamo facendo i conti con una rosa incompleta dall’inizio dell’anno. Ci manca il sei contro sei durante la settimana, carenza che paghiamo durante i match. Questo non è un alibi ma è una considerazione. Non ci dobbiamo adagiare su questo ma è la realtà dei fatti.” Il calendario non aiuterà le eretine. Sabato, al Palazzetto, arriverà l’Edilcost Ancona e, tra due settimane, il Monterotondo Volley affronterà, in terra pontina, l’AST Latina: “Il campionato è molto difficile, equilibrato. Alcune squadre, come il Rieti, hanno diverse infortunate che stanno cercando di recuperare. Le due squadre di Ancona ed il Trevi, attualmente, mi sembrano le favorite per la vittoria finale. Comunque ” continua Rosati ” l’ultimo turno di campionato ha rivalutato la nostra partita a Fidia: è stato un buon punto quello conquistato a Formello ed è stato ancora più fondamentale aver battuto il Cagliari. A Trevi avremmo potuto prendere anche un punto. Ci aspetta un calendario difficile e a Latina, purtroppo, non ci sarà Momoli.” Sabato arriva la capolista. Da una squadra giovane come il Monterotondo Volley ci si può veramente aspettare di tutto. “Me lo auguro. Spero che giocare contro la prima della classe possa essere uno timolo in più. La squadra è motivata, è presente ma ” conclude Rosati – deve essere più continua.”

C m gir A: Senza brillare il Monterotondo batte la Roma 7

Roma 7 ” Monterotondo Volley 1-3
23/25 – 18/25 – 25/22 – 11/25

Roma 7: Bruno, Cataldo, Cecconi 4, Codispoti, Cremona 1, D’Amato, De Girardi 11, Di Legge 5, Iosca, Rosati 9, Scotti 15, Troianello All.: Ivano Morelli
Battute sbagliate: 6 Ace: 5 Muri: 5
Monterotondo Volley: Antola 16, Bonaccorso, Carchedi 21, Cesarini 13, Iezzi 11, Lazzarini, Martinoia 8, Marziale, Minciotti 15, Barbato ne, Casetti ne, Plino (L) All.: Savino Guglielmi
Battute sbagliate: 4 Ace: 9 Muri: 14
Top Scorer: Damiano Carchedi 21 (M)
Arbitri: Massi Maurizio, Caputo Massimiliano

Vincono per tre a uno i ragazzi di mister Savino Guglielmi contro un Roma 7 coriaceo e motivato come non mai. Tre punti fondamentali per il cammino del Monterotondo che, comunque, non ha disputato certamente una buona gara. La maggiore esperienza di Cesarini e compagni, alla fine, ha fatto la differenza ma la Roma 7, guidata alla grande dall’ex Andrea Di Legge, ha messo in seria difficoltà i gialloblù. Solo un ottimo turno in battuta durante il quarto set ha permesso al Monterotondo Volley di staccare gli avversari e di vincere l’ultimo e decisivo parziale. Gli eretini sono stati bravi a sfruttare i cali degli avversari ma il gioco non è stato assolutamente brillante. Come al solito, la squadra di Guglielmi ha fatto la differenza a muro, con i centrali Martinoia, Minciotti e Cesarini protagonisti assoluti. I martelli non si sono potuti esprimere al massimo mentre Carchedi ha disputato la sua onesta partita. Una prestazione che, di sicuro, crea qualche pensiero per il big match in programma sabato al Palazzetto dello Sport contro l’altra capolista Arvalia. La prossima avversaria dei gialloblù si è resa protagonista di un avvio travolgente e, sabato, servirà sicuramente il miglior Monterotondo per riuscire ad ottenere i tre punti. Non a caso, da questa settimana Guglielmi farà allenare la squadra quattro volte a settimana nonostante la dura preparazione atletica sostenuta nel pre campionato. “Quello della Roma7 è un campo difficile ” afferma Guglielmi – e la squadra si trasforma quando gioca in casa. Loro sono bravi in contro attacco e quindi ci hanno messo in difficoltà. Per fortuna è andata bene ma non è semplice giocare in una palestra tendenzialmente buia e contro una squadra che doveva vincere a tutti i costi.” Ancora una volta la battuta ed il muro hanno fatto la differenza: “Non sono d’accordo ” riprende Guglielmi – La differenza l’ha fatta la pazienza nel contro attacco. In battuta si poteva e si doveva fare meglio.” Hai dato praticamente fondo alla panchina: potrebbe essere questa la vostra arma in più da qui alla fine dell’anno? “C’è il rammarico di non aver potuto far giocare tutti. Sicuramente il gruppo è composto da dodici atleti, lavorano sodo e si mettono tutti a disposizione. È bene coinvolgerli perché serviranno tutti.” Sabato ci sarà il big match con l’Arvalia, il primo in un mese di novembre che si preannuncia caldissimo per i colori gialloblù: “L’Arvalia è una squadra che punta a vincere il campionato. Sarà una gara difficile e noi cercheremo di fare risultato. Spero che gli appassionati riescano a vivere una bella partita.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *