• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Depurazione acque, via libera al risanamento

MONTEROTONDO: Depurazione acque, via libera al risanamento

Ventinove milioni di euro per il risanamento totale del sistema di depurazione delle acque nel Comune di Monterotondo. A tanto ammonta l’investimento che lo stesso presidente di ACEA-ATO 2 ha formalmente quantificato nel corso dell’incontro con l’Amministrazione comunale eretina, tenutosi a Palazzo Orsini lo scorso 23 settembre. Gli interventi previsti riguardano la ristrutturazione dei sistemi di fognatura e l’adeguamento dei collettori e dei depuratori.
I primi lavori riguarderanno la ristrutturazione del collettore al Carrapone ed inizieranno gia’ nel mese di marzo ’09.
Successivamente seguiranno i lavori riguardanti gli impianti dello Scoppio e del Semblera, una volta espletate le formalita’ tecniche e le relative procedure di affidamento delle realizzazioni. L’ultimo avvio dei lavori e’ in ogni caso previsto entro dicembre 2009.

Si avvia quindi a conclusione l’articolato lavoro di confronto e pianificazione che ha visto impegnati il Comune e la societa’ del Gruppo ACEA, sia rispetto alle urgenze di risanamento del sistema cittadino di depurazione delle acque, ben note e non piu’ prorogabili, sia rispetto alle nuove esigenze derivanti dalla piena realizzazione dello sviluppo urbano pianificato con i vari strumenti urbanistici utilizzati in questi anni.
‘In questi anni – afferma l’assessore all’Urbanistica Paolo Bracchi – la nostra Amministrazione ha subito critiche pesanti riguardo lo stato del sistema di depurazione delle acque e molti sono stati i problemi, anche particolarmente gravosi, con i quali abbiamo dovuto confrontarci. Oggi, ancora una volta, possiamo dimostrare nel concreto l’efficacia della nostra iniziativa istituzionale ed amministrativa. All’impegno formalmente sottoscritto da ACEA-ATO 2, infatti, giungiamo al termine di un lungo ed impegnativo percorso, rispetto al quale i vertici politico-amministrativi e gli Uffici comunali hanno sempre garantito il massimo impegno, ricercando soluzioni, stimolando il confronto e la concertazione con l’azienda. Arriviamo oggi ad un intervento complessivo di risanamento ambientale che per portata e investimento non ha precedenti poiche’ risolvera’ in via definitiva la questione della depurazione delle acque, una delle piu’ importanti che ancora rimanevano aperte e che questa Amministrazione si era impegnata a risolvere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *